StraVagante

Festival dei paesaggi

Partendo da Roma, passando per Spello, arrivando ad Arcevia, 

ecco il “festival in bicicletta”. 

dal Lazio alle Marche, dal Tirreno all’Adriatico.

dal 9 al 19 settembre

 due mari, due ruote, due drappi di un sipario color del mare, due ventricoli.

Un cuore.

StraVagante il Festival su due ruote attraverso l’Appennino. 9 settembre, prima tappa al Teatro Villa Pamphilj. Poi Spello (Umbria) e Arcevia (Marche)

Roma, Spello, Arcevia, tre regioni e due mari, scavalcando l’Appennino centrale in senso contrario al sole, da ovest ad est, in bicicletta e su treni locali, dal 9 al 19 settembre.

Superare confini, esplorare paesaggi, per unire ciò che è stato diviso: persone, idee, affetti, tempo, territori, comunità.

Con una carovana di artisti-ciclisti che percorreranno la strada ferrata punteggiata di piccole stazioni, e lungo il percorso incontreranno altri artisti, per dare vita nelle tre città ad un nuovo festival, un festival … StraVagante.

Un festival per tutti, itinerante e ostinato, plastic-free, su due ruote, e con tanti eventi, dall’alba al tramonto, tra spettacoli teatrali, concerti di musica leggera e classica, mostre, installazioni, live painting, street art, laboratori per bambini e non solo. 

StraVagante il Festival su due ruote attraverso l’Appennino

“StraVagante. Festival dei Paesaggi”, questo il nome del festival pluriregionale ideato e organizzato da una rete di teatri che operano nelle tre regioni: Teatro Villa Pamphilj e Teatro Verde (Roma), Fontemaggiore Centro di Produzione Teatrale per l’Umbria e ATGTP Associazione Teatro Giovani Teatro Pirata per le Marche.

Con il sostegno di “Alte Marche Creative-Cuore accogliente dell’Appennino” bando POR MARCHE FESR 2014/2020 – ASSE 3, Ministero della Cultura, Regione Marche, Regione Umbria, Parco Regionale Gola della Rossa e Frasassi, Umbria Sistema Parchi, Comune di Arcevia, Comune di Spello, Associazione Marchigiana Attività Teatrali. Con il patrocinio della F.I.A.B (Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta), di UNIMA Italia – Unione Internazionale della Marionetta e di Assitej Italia. Direzione artistica di Veronica Olmi, Beatrice Ripoli, Simone Guerro. L’immagine del festival è dell’artista Fabio Magnasciutti

«StraVagante si sposta in Bicicletta, un mezzo antico e moderno, come il Teatro. Pedalando si va lontano, molto lontano.

La bicicletta è per tutti, non inquina e non altera, lenta abbastanza per guardarsi intorno, veloce a sufficienza per raggiungere la meta.

E se si rompe, se si buca? Si ripara e si riparte, si mette una toppa, si ricostruisce. Come in Teatro», spiegano gli organizzatori.

«StraVagante mette al centro arte, cultura, storia, bellezza. 

Ci siamo buttati in una nuova avventura, senza risorse, con pubblico dimezzato, senza certezze di realizzare quanto programmato… abbiamo deciso che la reazione migliore a uno dei periodi più anomali e folli che siano mai capitati è “fare” e “fare insieme”».

StraVagante il Festival su due ruote attraverso l’Appennino

Alla carovana itinerante partecipano oltre 70 artisti, narratori, musicisti e illustratori (ciclisti e non), che porteranno alle comunità locali racconti, storie, canzoni ed immagini. Tra loro anche Marco Scarponi, fratello di Michele, il compianto campione filottranese di ciclismo, e segretario generale della Fondazione a lui intitolata. Partecipano inoltre: Agnese Desideri,  Agnese Fiorini, Alberto Girotto, Andrea Accoroni, Andrea Calabretta, Andrea Massetti, Andrea Satta, Andrea Volpi, Angela Ventura, Angelo Pelini, Anna Maria Piccoli, Anna Paola Bacalov, Antonella Crocicchia, Ariele Vincenti,  Aurora Pica, Bintou Ouattara, Carlo Amato, Carlo Menè, Caterina Acampora, Cecilia Sanchietti, Chiara De Angelis, Chiara Gagliardini, Chiara Mancini, Daniele Miglio, Daniele Spadaro, Dario Benedetti, Diego Di Vella, Emanuele Avallone, Enrico Biciocchi, Enrico Cresci, Enrico De Meo, Eva Paciulli, Fabio Magnasciutti, Fabrizio Bartolucci, Federico Zenobi, Fernanda Pessolano, Fiammetta Tofoni, Filarmonica Properzio Di Spello E Coro Della Filarmonica Di Spello, Fontemaggiore Centro Di Produzione Teatrale, Francesca Camilla D’Amico, Gabriele Paperini, Giada Bollati, Gianluigi Capone, Giulio Petrucci, Giuseppe Di Simone, Guillermo Luna, Helen Cerina, Ian Sutton, Irene Maria Giorgi, Izumi Fujiwara, Jari Boldrini, Lorenzo Baldinelli, Lorenzo Terranera, Luca De Carlo, Lucia Fiorini, Lucia Palozzi, Manuel Alunni, Maria Fiorelli, Marta Cerù, Mirco Bruzzesi, Nicola Liberato, Paolo Andriotti, Petit Solo Diabatè, Roberto Tufo, Sandro Fabiani, Silvano Fiordelmondo, Simon Luca Barboni, Simona Orlando, Simone Massi, Stefano Valente, Valentina Renzulli, Valeriano Solfiti, Valerio Bucci, Veronica Olmi, Zenone Benedetto. 

Altre collaborazioni: Teatro Biblioteca Quarticciolo, Teatro Tor Bella Monaca, Museo Archeologico Statale di Arcevia, Consorzio Marche Spettacolo, MAB Marche, Symbola, ISTAO, Legambiente circolo Ilaria Alpi, Officina B5 Scuola di Illustrazione, Bianco Teatro, La Biblioteca della Bicicletta, Pedale Spellano, Fiab Foligno, La Francescana ciclostorica dell’Umbria, CAI Foligno, Ass.ne Gaia.

“StraVagante Festival dei Paesaggi” parte giovedì 9 settembre da Roma, dal Teatro Villa Pamphilj, con tappe fino al 12 settembre al Teatro Biblioteca Quarticciolo e al Teatro Tor Bella Monaca, per quattro giorni di teatro, musica, mostre, laboratori e incontri, per tutti. 

Tra gli eventi, il 10 settembre (con replica anche ad Arcevia il 18 settembre) c’è “Goodbike” con i Têtes de Bois e Andrea Satta (lo stesso che si è inventato il palco a pedali). Nella capitale, prende anche il via il cammino di “Dieci metri di paesaggio su tela”, laboratorio ed insieme installazione a cura di Lorenzo Terranera e Officina B5 Scuola di illustrazione, per dipingere insieme al pubblico, in ogni città, 10 metri di paesaggi visionari. Alla fine del percorso, tappa dopo tappa, saranno 30 i metri di tela dipinta, vera e propria geografia dell’anima delle comunità locali. 

Sabato 11 settembre alle ore 18, al Teatro Villa Pamphilj, prima assoluta di “Vaganze Romane” di Simona Orlando, con Daniele Miglio e Dario Benedetti, e la regia di Ariele Vincenti in replica il 12 settembre, alle ore 21 al Teatro Biblioteca Quarticciolo – Teatri in Comune.

Tra gli spettacoli itineranti di StraVagante ci sono “Sogno” di Fontemaggiore Centro di Produzione Teatrale, ideazione e regia Beatrice Ripoli (A Roma e Arcevia), “BACH dal tramonto all’alba” concerto di Paolo Andriotti in Suite per violoncello solo (a Roma e Arcevia), Teatro Verde a Motore  con lo spettacolo “C’è un carro che gira….” di e con Andrea Calabretta (Roma, Spello e Arcevia) e “Black Aida”, coproduzione Sferisterio-Atgtp, una fiaba africana tra lirica danza e teatro, ispirata ad “Aida” di Giuseppe Verdi, Atgtp, con Bintou Ouattara, Fiammetta Tofoni e Petit Solo Diabatè per la regia di Simone Guerro (Roma e Arcevia). 

StraVagante il Festival su due ruote attraverso l’Appennino

La carovana si sposterà quindi verso l’Appennino, su due ruote e con treni regionali, e si fermerà per tre giorni, dal 15 al 17 settembre a Spello, incantevole borgo medievale in provincia di Perugia, tra paesaggi mozzafiato e antichi edifici, incontrando artisti locali ed internazionali: tra tanti spettacoli per grandi e piccini, concerti e installazioni, da non perdere sono anche la visita guidata tra fiori, ortaggi rari, erbe salutari e antichi lunari nella sede della Fondazione Barbanera 1762 e dello storico Almanacco Barbanera “Memoria del Mondo” Unesco, il trekking e le escursioni in bicicletta sul Monte Subasio e le degustazioni a Km 0. Tra gli appuntamenti speciali F.I.A.B.E., spettacolo che guida gli spettatori alla scoperta del Teatro Subasio, il bellissimo teatro storico cittadino e l’incontro “Tutto il potere alle biciclette!” con Marco Pastonesi, Andrea Satta, Romano Puglisi e Marco Scarponi. Da Spello, gli artisti-ciclisti si muoveranno su due ruote per raggiungere Arcevia, nelle Marche.

Tra mura medievali, chiese rinascimentali e tracce di epoca romana, Arcevia nelle Marche accoglierà StraVagante con numerosi eventi spettacoli concerti dal 16 al 19 settembre, alcuni dei quali ubicati nei piccoli castelli che fanno da corona al comune che sorge su un contrafforte dell’Appennino nell’entroterra anconetano. Sarà l’occasione per scoprire, tra gli altri, il Parco Gola della Rossa con escursioni dedicate, il delizioso Castello di Piticchio con il suo museo del Giocattolo, in quelli di Loretello, Castiglioni e Avacelli giungerà Teatro Verde a Motore – palco su 4 ruote e trazione ecologica – con lo spettacolo “C’è un carro che gira…”. Da non perdere, tra i vari eventi, l’incontro con Simone Massi, pluripremiato illustratore di origini marchigiane, – vincitore di un David di Donatello 2012 per il miglior cortometraggio e di due Nastri d’argento nel 2014 e 2015: Il Festival ospiterà il suo cortometraggio “L’infinito” e il documentario a lui dedicato, dal titolo “Animata Resistenza” di Francesco Montagner e Alberto Girotto. Girotto sarà presente alla proiezione.

StraVagante il Festival su due ruote attraverso l’Appennino

INFO E PRENOTAZIONI

TEATRO VERDE  065882034  065814176  scuderieteatrali@gmail.com  teatroverde.it  – teatrovillapamphilj.it

ATGTP 0731.56590 – 334.1684688 – biglietteria@atgtp.it  – www.atgtp.it

FONTEMAGGIORE tel. 075 5286651 – 353 4275107 info@fontemaggiore.it – www.fontemaggiore.it

Programma di ROMA, 9-10-11-12 settembre 2021
luoghi: Teatro Villa Pamphilj – Teatro Biblioteca Quarticciolo – Teatro Tor Bella Monaca
biglietti da 3 a 10 euro – chi viene in bicicletta paga 3 euro!
 Incontri e mostre gratuiti. Prenotazione necessaria

Giovedì 9 settembre

ore 8.30-16.00 “Teatro è natura” Laboratorio teatrale dai 4 ai 13 anni

ore 15.00 “Dieci metri di paesaggio su tela”. Laboratorio e installazione a cura di Lorenzo Terranera e Officina B5 Scuola di illustrazione

ore 16.00 “La vignetta della Domenica“. Inaugurazione Mostra delle illustrazioni di Fabio Magnasciutti

ore 16.30 “PICASSO, Ritratti!” Live painting con Izumi Fujiwara

ore 18.00 “BACH dal tramonto all’alba”. Paolo Andriotti in Suite per violoncello solo

Venerdì 10 settembre

ore 6.30 “BACH dal tramonto all’alba”. Paolo Andriotti in Suite per violoncello solo (il caffè lo offriamo noi!)

ore 8.30-16.00 “Teatro è natura” Laboratorio teatrale dai 4 ai 13 anni

ore 15.00 Spettacolo finale dei bambini e ragazzi di Teatro è Natura 2021

ore 16.00 “Dieci metri di paesaggio su tela”. Laboratorio e installazione a cura di Lorenzo Terranera e Officina B5 Scuola di illustrazione

ore 17.00 “Il VianDANTE” di Fernanda Pessolano. Teatrino in bicicletta a cura della Biblioteca della Bicicletta.

ore 18.00 “Goodbike” concerto dei Têtes de bois

18.30 “Sulla luna in bicicletta” Spettacolo di Teatro Verde/I Guardiani dell’oca al Teatro Biblioteca Quarticciolo – Teatri in Comune

Sabato 11 settembre

ore 11.00 “Archeologia Naturale” di Fernanda Pessolano. A cura di BiancoTeatro e Ticonzero

ore 11.30 “Paesaggi urbani Incontro su Riqualificazione urbana sponde tevere, vivibilità,  ciclabilità, buone pratiche… Modera Paolo Masini. Ospiti: Paola di Prospero – Legambiente Monteverde, Sabrina Alfonsi – Presid. Municipio Centro Storico

ore 16.00 “Dieci metri di paesaggio su tela”. Laboratorio e installazione a cura di Lorenzo Terranera e Officina B5 Scuola di illustrazione

ore 17.00 “C’è un carro che gira” Teatro Verde a Motore

ore 18.00 “Vaganze Romane” di Simona Orlando con Daniele Miglio e Dario Benedetti. Regia Ariele Vincenti. Prima assoluta

ore 17.00 – “Sogno” Teatro Fontemaggiore Spettacolo al Teatro Tor Bella Monaca – Teatri in Comune

Domenica 12 settembre
ore 11.00 “Creature Alate” Spettacolo del Teatro Verde/I Guardiani dell’Oca
ore 12.00 “Dieci metri di paesaggio su tela” Laboratorio e installazione a cura di Lorenzo Terranera e Officina B5 Scuola di illustrazione
ore 16.00 “Creature Alate” Spettacolo del Teatro Verde/I Guardiani dell’Oca
ore 18.00 “Black Aida. Una fiaba africana” Spettacolo della Compagnia AtgTeatro Pirata
ore 21.00 “Vaganze Romane” di Simona Orlando con Daniele Miglio e Dario Benedetti. Regia Ariele Vincenti. al Teatro Biblioteca Quarticciolo – Teatri in Comune

 Programma dettagliato

GIOVEDI 9 settembre 

ore 8.30-16: Teatro è Natura – “Classico! Da dante al Barone Rampante”

“Teatro è Natura” è il centro estivo teatrale a cura del Teatro Verde. Una vacanza speciale tra musica, natura, burattini, libri, arte e avventura dedicata ai bambini e ragazzi tra i 4 e i 13 anni per esplorare i mestieri del teatro e per costruire tutti insieme uno spettacolo da portare in scena a fine corso. 

Il tema di quest’anno è “CLASSICO! Le grandi storie della letteratura italiana, da Dante al Barone Rampante”.
È necessaria la prenotazione – Teatro Villa Pamphilj

ore 15: Dieci metri di paesaggio su tela
Laboratorio e installazione a cura di Lorenzo Terranera & Officina B5 Scuola di illustrazione

Tre ponti da costa a costa, che uniscono immagini, suoni e parole di tre facce del nostro paesaggio.
Un progetto di Lorenzo Terranera supportato dai docenti della Scuola di illustrazione Officina B5 e dal pubblico presente in piazza, per dare  forma e colore a 30 metri di paesaggi visionari, vera e propria geografia dell’anima.

“Tra mare e mare c’è di mezzo il disegnare. Tre tele lunghe ognuna dieci metri.
Su ogni tela un paesaggio, tra il fantastico e il reale, in bilico tra letteratura, geografia, storia, mito, favola.
Tre scorci di panorami veri ma incredibili, finti ma credibili.

Allora preparate pennelli, colori, vestiti sporcabili.
Riscaldate mani, braccia, occhi e cervello.
Scatenate la vostra capacità di guardare dentro e fuori.
Chiudete gli occhi per guardare meglio.
Ci vediamo a Roma, Spello, Arcevia per (di)segnare col pennello la strada improbabile ma necessaria che ci porterà dal tirreno all’adriatico, dal cielo al sottosuolo, da città invivibili a città invisibili.”

Drass code: vestiti e scarpe sporcabili!!!
 È necessaria la prenotazione – biglietto 3 euro – Teatro Villa Pamphilj  

ore 16: Inaugurazione Mostra La vignetta della domenica di Fabio Magnasciutti 
Dall’inizio dell’emergenza Covid19, ogni domenica, da oltre 70 settimane, appare online sui social del Teatro Villa Pamphilj una vignetta, realizzata da uno dei più apprezzati disegnatori contemporanei, dedicata all’arte, alla cultura, ai vizi e alle virtù del nostro tempo e di questo tempo sospeso, per riflettere e sorridere con profonda leggerezza. La mostra raccoglie una selezione delle tavole più significative. Sarà presente l’autore (le tavole sono in vendita, con firma e dedica).

Ingresso libero fino ad esaurimento posti – Teatro Villa Pamphilj
necessario Green Pass

ore 16:30: PICASSO, Ritratti! – live painting con Izumi Fujiwara

Lo spettacolo si articola in un’esibizione di pittura dal vivo, tenuta da Izumi Fujiwara, seguita da un laboratorio dove i bambini potranno mettere in pratica quanto visto durante l’esibizione. Un’esibizione e uno spettacolo per stimolare la fantasia e la creatività per fare sì che il disegno e la pittura diventino veicoli per esprimere i propri sentimenti in modo non banale o convenzionale.

Izumi Fujiwara è una pittrice e illustratrice giapponese nata a Yamaguchi nel 1975. Si è laureata in Graphic Design presso la Tama University di Tokyo. Dal 2005 vive e lavora a Milano. Oltre ad esporre i suoi quadri in mostre personali, crea illustrazioni per i libri, murales e scenografie per il teatro. E’ performer e sul palcoscenico coniuga l’amore per la pittura con il teatro.

È necessaria la prenotazione – biglietto 7 euro   – Teatro Villa Pamphilj

ore 18: BACH dal tramonto all’alba Suite per violoncello solo con Paolo Andriotti

Il potere generativo dell’integrale delle Suite per violoncello solo di Johan Sebastian Bach, tra le mani di Paolo Andriotti, dal tramonto all’alba al Teatro di Villa Pamphilj.  

Un appassionante viaggio alla scoperta del corpus bachiano per violoncello solo, eseguita al tramonto e all’alba del nuovo giorno, per scoprire profondità e segreti di alcuni dei capolavori musicali più grandi di tutti i tempi dal violoncello e dalle mani di Paolo Andriotti

Johan Sebastian Bach

Suite per violoncello solo Bwv 1010 in Mi bemolle maggiore

Prelude, Allemande, Courante,Sarabande, Bourré I e II,  Gigue

Suite per violoncello solo Bwv 1008 in Re minore

Prelude, Allemande, Courante,Sarabande, Minuet I e II,  Gigue

Suite per violoncello solo Bwv 1011 in Do minore

Prelude, Allemande, Courante,Sarabande, Gavotte I e II,  Gigue

È necessaria la prenotazione – biglietto 10 euro – Teatro Villa Pamphilj

VENERDI 10 settembre
ore 6.30: BACH dal tramonto all’alba Suite per violoncello solo con Paolo Andriotti

appuntamento ore 6.30 ingresso via di S. Pancrazio,10 (il caffè lo offriamo noi!)

Johan Sebastian Bach

Suite per violoncello solo Bwv 1007 in Sol maggiore

Prelude, Allemande, Courante,Sarabande, Minuet I e II,  Gigue

Suite per violoncello solo Bwv 1009 in Do maggiore

Prelude, Allemande, Courante,Sarabande, Bourré I e II,  Gigue

Suite per violoncello solo Bwv 1012 in Re maggiore

Prelude, Allemande, Courante,Sarabande, Gavotte I e II,  Gigue

È necessaria la prenotazione – biglietto 10 euro – Teatro Villa Pamphilj

ore 8.30-16: Teatro è Natura – “Classico! Da dante al Barone Rampante”
Laboratorio teatrale estivo per bambini e ragazzi dai 4 ai 14 anni a cura di Teatro Verde


ore 15: Spettacolo finale del laboratorio teatrale intensivo Teatro è Natura
È necessaria la prenotazione – Teatro Villa Pamphilj

ore 16: Dieci metri di paesaggio su tela

Laboratorio e installazione a cura di Lorenzo Terranera & Officina B5 Scuola di illustrazione
Drass code: vestiti e scarpe sporcabili!!!
 È necessaria la prenotazione – biglietto 3 euro – Teatro Villa Pamphilj  

ore 16.30: Il VianDante – La divina commedia in bicicletta 

Opere e teatrino di Fernanda Pessolano; narrazione performativa di Caterina Acampora; paesaggio sonoro di Enrico Cresci. A cura di Biblioteca della bicicletta Lucos Cozza

E’ di strada e piazza, è di borgo e lago, è di cielo e terra. E’ itinerante e viandante, è mobile e dinamico, ma anche statico e stabile, comunque spaziale e speciale. E’ un teatro di bicicletta, in bicicletta, su una bicicletta. E’ un teatro che parla e recita, canta e balla, è soprattutto un teatro che pedala. Perché viaggia su due ruote, si muove a pedali, si appoggia su una sella, abita su un portapacchi, si illumina grazie alle storie.

Per i settecento anni dalla morte di Dante Alighieri, la Biblioteca della bicicletta Lucos Cozza mette in strada il teatrino ambulante e ricorda quello che, a suo modo, fu corridore di grandi giri (non Giro, Tour e Vuelta, ma Paradiso, Purgatorio e Inferno), cronista di ciclismo (non “un uomo solo al comando”, ma “nel mezzo del cammin di nostra vita”) e narratore di traguardi storici (non Sanremo e Lombardia, ma Virgilio e Beatrice). E lo fa con due iniziative rotonde, leggere, speciali, su un teatro in bicicletta.

Si tratta di una narrazione performativa, nello stile di un cantastorie, su personaggi, scene e mondi della Divina Commedia.

età consigliata: dagli 8 anni su
È necessaria la prenotazione – biglietto 7 euro – Teatro Villa Pamphilj

ore 18: Têtes de Bois in GOODBIKE

I Têtes amano e inseguono la bicicletta da sempre, sin dall’inizio della propria avventura musicale – dai concerti fatti sulle bici dei panettieri – e, prima ancora, dall’infanzia, da quando il Giro d’Italia si ascoltava sulla radio sistemata sul tavolo di formica verde perché la tv era rotta. Goodbike è il frutto di un lungo e approfondito percorso di indagine artistica, passato attraverso un reading musicale, uno spettacolo teatrale, un romanzo sulla bicicletta (I Riciclisti, Ediciclo), l’ideazione di un festival e naturalmente l’esplorazione della realtà e dei luoghi che ruotano intorno alla realtà della bicicletta, in tutte le sue sfumature e declinazioni possibili.

Goodbike non è solo la corsa, ma un’economia possibile e sostenibile, un modo di guardare le cose, di aggirarsi nel tessuto urbano, di amare. La bicicletta ha la velocità del cervello, attraversa il mondo, l’assorbe e mette in memoria. La bicicletta è moderna e antica. La bicicletta è sole e acqua, profumo e puzza, sudore e ghiaccio, amore e addio, lavoro e vacanza. La bicicletta è bambini che imparano ad andare senza rotelle a caccia  

Sono una band folk pop rock italiana ma anche un collettivo artistico, sono i Têtes de Bois.
Composti da Andrea Satta, voce, Carlo Amato, basso, Luca De Carlo, tromba, Angelo Pelini, piano, Stefano Ciuffi, chitarra e Raniero Terribili, fonico. Sono nati artisticamente nel 1992 su di un camioncino Fiat del 1956 adibito a palco. 

Da allora non hanno più smesso di cercare una forma altra di fare cultura.

https://www.tetesdebois.it/progetti-in-corso/concerto-goodbike.htmlÈ necessaria la prenotazione – biglietto 10 euro – Teatro Villa Pamphilj 

ore 18.30: Sulla luna in bicicletta

di Andrea Calabretta. Regia di Zenone Benedetto. Una Co-produzione Teatro Verde – I Guardiani dell’Oca
50 anni fa l’uomo raggiungeva la luna. Ma poeti e sognatori già c’erano arrivati secoli prima con la fantasia e senza astronavi, con lo spirito e non col corpo. (Gianni Rodari addirittura ci arrivò in bicicletta!). Fra gli altri Jules Verne che a metà dell’800 aveva immaginato un incredibile viaggio a cavallo tra scienza e fantascienza, anticipando la realtà con la fantasia. Sulla luna in bicicletta è un omaggio a tutti quei visionari che hanno sognato l’impossibile e agli scienziati che lo hanno realizzato. 
tecnica: teatro d’attore – pupazzi- ombre   età consigliata: 5 – 10 anni
È necessaria la prenotazione – biglietto 7 euro – Teatro Biblioteca Quarticciolo
necessario Green Pass

SABATO 11 settembre

ore 11: Archeologia Naturale

di e con Fernanda Pessolano, installazioni, abiti e sentiero; performance site specific di e con Aurora Pica, Irene Giorgi, Eva Paciulli, Ian Sutton, sguardo restitutivo coreografico Anna Paola Bacalov; voce narrante di Stefano Valente, video animazione di Chiara De Angelis. Una produzione Bianco Teatro/Ti con Zero

L’azione dell’artista nella natura. Un’arte che si vuole alleare con una corretta pratica ecologica. Il sentiero di arte e natura è una performance itinerante che ha come drammaturgia il genius loci. Il paesaggio sonoro e le performance sono in stretta connessione con le forme, i colori, i suoni della natura.  Ogni sentiero non mai uguale.

È teatro, ma non in un teatro. È danza, ma non su un palcoscenico. È musica, ma non in un auditorium. È arte, ma non in una galleria. È tutto questo – teatro, danza, arte – nella natura. Ed è la natura a ispirare, suggerire, dettare la trama, gli interventi, le improvvisazioni dello spettacolo.

Le regole sono semplici: si cammina, si osserva il silenzio, non si applaude, e non solo si guarda e si assiste, ma si respira, si contempla, si sogna, si immagina, ci si lascia coinvolgere completamente dal luogo. Perché tutto comincia e tutto finisce con il luogo da esplorare, nel paesaggio esteriore (artistico e sonoro) e nel nostro paesaggio interiore (sentimenti ed emozioni).
durata: 2 ore circa

Età consigliata: dai 10 anni in su

È necessaria la prenotazione – biglietto 10 euro – Teatro Villa Pamphilj

ore 11.30: Paesaggi urbani
Incontro per ragionare sulla ciclabilità urbana, le sponde del Tevere, la riqualificazione della città di Roma.

In collaborazione con Legambiente Monteverde – Circolo Ilaria Alpi.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti – Teatro Villa Pamphilj

ore 16: Dieci metri di paesaggio su tela
Laboratorio e installazione a cura di Lorenzo Terranera & Officina B5 Scuola di illustrazione

Drass code: vestiti e scarpe sporcabili!!!
 È necessaria la prenotazione – biglietto 3 euro – Teatro Villa Pamphilj  

ore 17: C’è un carro che gira… Teatro Verde a Motore
di e con Andrea Calabretta, Diego di Vella, Agnese Desideri, Valerio Bucci
Storie, libri, giochi, filastrocche, burattini, canzoni sul carro immaginato da Veronica Olmi e disegnato da Santuzza Calì.

Teatro Verde a Motore è un progetto innovativo, ma anche l’idea artistica più vecchia del mondo: un teatro che si sposta, che non aspetta l’arrivo del pubblico, ma che se lo va a cercare. È la possibilità di offrire l’incredibile a tutti, ma proprio a tutti! Un palco, 4 ruote, un motore ecologico che trasportano mille idee, infinite storie, qualche drago, attori, burattini, musicisti, giocolieri e clown. Un piccolo teatro per grandi racconti, per tutte le età. Un carrozzone carrozzabile che viaggia e si ferma in ogni angolo, piazza, parco, cortile, borgo, spiaggia. Un motore ecologico che va un po’ a gas e un po’ ad applausi tra la gente, che macina chilometri e storie…

Età consigliata: dai 3 anni in su
È necessaria la prenotazione – biglietto 7 euro – Teatro Villa Pamphilj

ore 18: Vaganze Romane   –  Prima assolutadi Simona Orlando. Regia Ariele Vincenti. Con Daniele Miglio, voce recitante, Dario Benedetti, chitarra classica. 

Una produzione Teatro Villa Pamphilj.

La “vaganza” è un termine squisitamente “sciasciano”, un moto errabondo della mente, una fluttuazione emotiva che qui, in cinque storie, tocca luoghi, vizi e modi di dire di una città. 

Dai paesaggi della vecchia Roma, narrati da un artista diviso fra l’idea del posto fisso e la voglia di tirare a campare nell’ozio creativo della disoccupazione, alla vita di un musicista di oggi, alle prese con i ‘localari’ capitolini, si narra di dilemmi e di lemmi, ovvero di come il carattere del romano abbia forgiato parole a sua immagine e somiglianza, un sistema metrico del tutto personale e un dialetto che ha raggiunto la sintesi assoluta nelle quattro lettere del “Daje”. 

E siccome Roma è legata a doppio filo alla sua squadra, chiude la storia di un calciatore giallorosso cresciuto sotto le bombe a Tor Pignattara, che si intreccia a quella di Giordano Sangalli, partigiano dello stesso quartiere morto a 17 anni. I testi sono originali ma non mancano di rendere omaggio al Belli, Zanazzo e Pascarella.
È necessaria la prenotazione – biglietto 10 euro – Teatro Villa Pamphilj

ore 17.00: Sogno

da “Sogno di una notte di Mezza Estate” di W. Shakespeare. Produzione Fontemaggiore Centro di Produzione Teatrale

Ideazione e regia Beatrice Ripoli. Con Enrico De Meo, Valentina Renzulli, Andrea Volpi, Silvia Zora. Drammaturgia Daniele Aureli, Enrico De Meo, Silvia Zora, Valentina Renzulli, Beatrice Ripoli.

Maschere a cura di Beatrice Ripoli. Luci Pino Bernabei, Luigi Proietti. 

Il re e la regina delle fate, Oberon e Titania, litigano come al solito e portano scompiglio nella vita pacifica del bosco. 

Puck e Fiordipisello, fedeli servitori dei regnanti, vivono l’incanto della scoperta dell’amore e, loro malgrado, vengono coinvolti nel litigio dei sovrani. Grazie al potere magico di un fiore fatato, la pace sta per essere ristabilita, quando l’improvviso sopraggiungere nel bosco di due coppie di esseri umani, distrae gli esseri magici dalle loro faccende. 

Dopo qualche “errore” di Puck, che complica ancor più l’intricata vicenda, l’amore torna a trionfare nel cuore di tutti e l’armonia a regnare nel bosco. 

Lo spettacolo è un’occasione per far conoscere anche ai più piccoli questo classico del teatro mondiale. La messa in scena infatti mette in evidenza soprattutto gli aspetti magici della commedia shakespeariana e la contraddittorietà delle situazioni e delle emozioni vissute dai protagonisti. La commedia del “Bardo”, facendo leva sul potere dell’immaginazione suggerisce che siamo noi e noi soltanto, a poter scegliere cosa sia reale e cosa non lo sia nell’atto di creare la nostra identità di fronte al mondo.

Tecnica utilizzata: attori e figure  – età consigliata: dai 6 anni in su

È necessaria la prenotazione – biglietto 7 euro – Teatro Tor Bella Monaca 
necessario Green Pass

DOMENICA 12 settembre

ore 11 e ore 16: Creature Alate
di Andrea Calabretta. Regia Veronica Olmi. Costumi Santuzza Calì.

Una co-produzione Teatro Verde – I Guardiani dell’Oca.
Lo sapevate che nel bosco vivono delle creature volanti dagli incredibili poteri magici? Sapevate che ogni creatura ha con sé un bolla-nome è che se lo perde non ricorda più il suo nome e non può più volare? È esattamente quello che accade a… Già il nostro eroe non sa più come si chiama e non può più volare. Ma chi ha rubato il suo bolla-nome? Forse la terribile creatura-senza-nome?  Seguiamo il nostro eroe nella sua avventura, pronti a dargli una mano! Creature Alate è uno spettacolo itinerante in quattro tappe; ogni tappa un pezzo della storia che si costruisce come un puzzle per arrivare alla soluzione finale. Tra misteri, canzoni, costumi meravigliosi (creati da Santuzza Calì) e personaggi incredibili, il pubblico viene trascinato in un mondo fantastico. Creature Alate è uno spettacolo a impatto zero, tutto dal vivo, in cui il pubblico è il vero protagonista.

Tecnica utilizzata: attori, burattini, musica dal vivo   
 fascia d’età
dai 5 anni in su
È necessaria la prenotazione – biglietto 7 euro – Teatro Villa Pamphilj

ore 16: Dieci metri di paesaggio su tela

Laboratorio e installazione a cura di Lorenzo Terranera & Officina B5 Scuola di illustrazione
Drass code: vestiti e scarpe sporcabili!!!
 È necessaria la prenotazione – biglietto 3 euro – Teatro Villa Pamphilj  

ore 18: Black Aida. Una fiaba africana

Drammaturgia: Simone Guerro. Regia Simone Guerro e Filippo Ughi.
Elaborazione musicale dell’Aida di Giuseppe Verdi: Gianfranco Stortoni. Attrice: Bintou Ouattara. Soprano: Fiammetta Tofoni. Musicista: Petit Solo Diabatè.

Coproduzione Associazione Arena Sferisterio e Associazione Teatro Giovani Teatro Pirata (ATGTP) In collaborazione con Piccoli Idilli

Una fiaba africana, una rilettura tout public della celebre opera di Giuseppe Verdi ad esattamente 150 anni dal suo debutto (Cairo, 1871). Non un adattamento, ma una vera e propria rilettura di una delle opere più amate del repertorio operistico che prende in considerazione tutta la vicenda dal punto di vista della principessa africana. Una storia che diventa fiaba archetipica, in cui l’amore e la guerra si fondono insieme per dare senso alla vita e al mondo. Il pubblico dell’opera è abituato a vedere l’Aida ambientata nell’Egitto trionfante. Questa versione invece guarda alla storia dal punto di vista etiope, uno sguardo nascosto, tribale, che rilegge anche la musica in questa chiave. Le arie e le note verdiane sono riprese in uno spirito musicale ancestrale e collettivo, interpretato dai principali strumenti della musica etnica africana, misti al canto lirico, che chiamerà anche al coinvolgimento del pubblico in un rito collettivo che richiama tutti a celebrare la bellezza del teatro e della musica.

“Aida non è solo una vicenda, ma un archetipo di una figura femminile ostaggio dell’umanità ancora troppo maschilista, un archetipo oltretutto interculturale.

L’idea parte dall’esperienza dei narratori della tradizione africana, meglio conosciuti come griot, aedi africani, depositari di tradizioni e racconti antichi, di un’arte del tutto oratoria, scomparsa nella contemporaneità occidentale.

I bambini non pensano che dietro la figura della principessa esiste sempre un re o una regina che la coinvolgono in un destino che non le appartiene. Così Aida sarà prigioniera, divisa tra la possibilità della fuga e la celebrazione del suo grande amore.” Filippo Ughi e Simone Guerro

Tecnica utilizzata: attori, musica dal vivo  –   fascia d’età dai 6 anni in su
È necessaria la prenotazione – biglietto 7 euro – Teatro Villa Pamphilj

ore 21: Vaganze Romane
di Simona Orlando. Regia Ariele Vincenti. Con Daniele Miglio, voce recitante, Dario Benedetti, chitarra classica.E’ necessaria la prenotazione – biglietto 10 euro – Teatro Biblioteca Quarticciolo

necessario Green Pass

Programma di SPELLO 15 -16 – 17 settembre

Incontri, attività e spettacoli ad ingresso libero o con Biglietti da 5 a 12 euro.

Mercoledì 15 settembre

ore 17.00 – Fondazione Barbanera 1762 – “Nell’Orto Giardino di Barbanera – visita guidata tra fiori, ortaggi rari, erbe salutari e antichi lunari. Nella sede della Fondazione Barbanera 1762 e dello storico Almanacco Barbanera “Memoria del Mondo” Unesco – prenotazioni con messaggio WhatsApp al 353 4275107, necessario Green Pass
ore 16.00 – Mulino Buccilli sul Monte Subasio – Trekking con percorso ad anello passando per il Fosso dell’Anna – a cura di Associazione G.M.P. GAIA – difficoltà escursionistica E, durata 2h circa – informazioni e prenotazioni entro martedì 14 settembre cell. 329 628 7270 – quota assicurativa € 5

ore 18.00 – Mulino Buccilli sul Monte Subasio – Concerto di Baldo&Papero con incursioni teatrali di Valentina Renzulli “L’importante è perdere”. Visita guidata all’antico mulino a pietra

ore 19.00 – Mulino Buccilli sul Monte Subasio cena con prodotti del Mulino e altre delizie a km 0 – costo € 15 prenotazioni tel. 0742 301553 WhatsApp 335 6554711

ore 21.30 – Teatro Subasio – “F.I.A.B.E. Follow Imagination and Be Enchanted” Fontemaggiore Centro di Produzione Teatrale. Spettacolo alla scoperta del Teatro Subasio – ingresso € 12 – prenotazione consigliata con messaggio WhatsApp al 353 4275107 entro le ore 17 del giorno di spettacolo, necessario Green Pass

Giovedì  16 settembre

Traversata dell’appennino in bici + treno regionale
La carovana di artisti ciclisti guidati da Andrea Satta parte da Roma Teatro Villa Pamphilj, arriva a Terni (bici+treno), percorre la ciclabile martana fino a Foligno. Nel tragitto, incontra i ciclisti della FIAB Foligno, de La Francescana Ciclostorica d’epoca in Umbria e del Pedale Spellano per proseguire insieme fino a Spello (arrivo previsto intorno alle 18.30). Il giorno dopo la carovana riparte alla volta di Arcevia, nelle Marche.
Artisti Ciclisti: Andrea Satta, Gianluigi Capone, Emanuele Avallone, Daniele Spadaro, Fernanda Pessolano

 Intanto, a Spello… 

ore 10.00 – Belvedere Cappuccini– “10 metri di Paesaggio su tela”: installazione a cura di Officina B5 Scuola di illustrazione – Lorenzo Terranera. Gli alunni dell’Istituto Comprensivo G. Ferraris di Spello dipingono la tela che si unirà con quelle realizzate a Roma ed Arcevia per creare 30 metri di Paesaggio su Tela

ore 17.00 Fondazione Barbanera 1762 “Nell’Orto Giardino di Barbanera” – visita guidata tra fiori, ortaggi rari, erbe salutari e antichi lunari. Nella sede della Fondazione Barbanera 1762 e dello storico Almanacco Barbanera “Memoria del Mondo” Unesco – prenotazioni con messaggio WhatsApp al 353 4275107, necessario Green Pass

Cortile di Sant’Andrea– ingresso libero fino ad esaurimento posti, necessario Green Pass

ore 16.00 –  “Legami” compagnia L’Abile Teatro. Spettacolo di teatro circo

ore 16.30 – “Storie all’improvviso” Teatro Verde a Motore. Spettacolo per ragazzi

ore 17.30 “Torsolo” compagnia Il Laborincolo. Spettacolo di burattini in baracca

ore 18:15 – Aspettando i ciclisti… concerto della Filarmonica Properzio di Spello e Coro della Filarmonica di Spello
ore 19:00 – “Tutto il potere alle biciclette”. Scatti e controscatti, fughe e inseguimenti. 

Incontro con: Marco Pastonesi, giornalista e scrittore esperto di ciclismo; Andrea Satta, pediatra e musicista; Romano Puglisi, Biblioteca della Bici; Marco Scarponi, Fondazione Scarponi, Giada Bollati, La Francescana ciclostorica

ore 21.30 – Teatro Subasio – “F.I.A.B.E. Follow Imagination and Be Enchanted” Fontemaggiore Centro di Produzione Teatrale. Spettacolo alla scoperta del Teatro Subasio – ingresso € 12 – prenotazione consigliata con messaggio WhatsApp al 353 4275107 entro le ore 17 del giorno di spettacolo, necessario Green Pass

Venerdì 17 settembre

ore 17.00 – Fondazione Barbanera 1762 – “Nell’Orto Giardino di Barbanera” – visita guidata tra fiori, ortaggi rari, erbe salutari e antichi lunari. Nella sede della Fondazione Barbanera 1762 e dello storico Almanacco Barbanera “Memoria del Mondo” Unesco – prenotazioni con messaggio WhatsApp al 353 4275107, necessario Green Pass

ore 16.00 – Santuario della Madonna della Spella sul Monte Subasio – trekking con percorso ad anello passando per Fonte Bregno – a cura di CAI Foligno – difficoltà facile, durata 1h 30’ circa – informazioni e prenotazioni entro giovedì 16 settembre cell. 347 0131403 – quota assicurativa per i non soci CAI €7,50  

ore 16.00 – da Collepino al Santuario della Madonna della Spella sul Monte Subasio – escursione in bicicletta a cura di FIAB Foligno e la partecipazione del Pedale Spellano – difficoltà media (km 4,5 dislivello 370 m) durata 1h circa – informazioni e prenotazioni entro giovedì 16 cell. 335 6767806 – 360 799538 – quota assicurativa per i non soci FIAB e Pedale Spellano € 5 

ore 17.30 – Santuario della Madonna della Spella sul Monte Subasio Concerto vintage di Uodaloda Femmes and Mister B. con incursioni teatrali di Valentina Renzulli “Una bici tutta per sé”.

Degustazione vini della Cantina Sportoletti e assaggi di bruschetta del Mulino Buccilli. 

ore 21.30 – Teatro Subasio – “F.I.A.B.E. Follow Imagination and Be Enchanted” Fontemaggiore Centro di Produzione Teatrale. Spettacolo alla scoperta del Teatro Subasio – ingresso € 12 –prenotazione consigliata con messaggio WhatsApp al 353 4275107 entro le ore 17 del giorno di spettacolo, necessario green pass

Programma di ARCEVIA 16-17-18-19 settembre 2021

Incontri, visite e spettacoli ad ingresso libero o con Biglietti da 3 a 15 euro. 

Giovedì 16 settembre

ore 16.00 – Presentazione progetto Patrimonio in Scena “Sottopelle”- Centro Culturale San Francesco/Museo Archeologico Statale.

A cura di ATGTP in collaborazione con il Museo Archeologico, CMS, MAB. Di e con Lucia Palozzi e Helen Cerina. 

Ingresso € 3.00 (performance e visita museo)

dalle ore 16.00 – Apertura Museo del Giocattolo “MuseoGiocando”. Piticchio di Arcevia,Ingresso libero

dalle ore 17.00 L’arte anima la comunità –  Centro storico  

10 Metri di passaggio su tela”. Installazione a cura di Officina B5 Scuola di illustrazione – Lorenzo Terranera, Chiara Gagliardini. La comunità di Arcevia dipinge la tela che si unirà con quelle realizzate a Roma e Spello per creare 30 metri di Paesaggio su tela. Laboratorio su prenotazione

“La Street Art di Federico Zenobi incontra l’Opera di Bruno D’Arcevia”. Nei giorni del Festival il pubblico potrà osservare la realizzazione in tempo reale di un murales ispirato al famoso artista arceviese

ore 18.00 –  “Il Mondo di Oscar” – Piticchio di Arcevia. 

Spettacolo per ragazzi collegato al MuseoGiocando. Ingresso posto unico € 2.00

Venerdì 17 settembre

dalle ore 09.30 – Patrimonio in Scena “Sottopelle” –  Centro Culturale San Francesco/Museo Archeologico Statale. 

A cura di ATGTP in collaborazione con il Museo Archeologico, CMS, MAB. Di e con Lucia Palozzi e Helen Cerina. 

Ingresso € 3.00 (performance e visita museo). 

Repliche 9.30 – 11.00 RISERVATO ALLE SCUOLE / Repliche 15.30 – 17.15 aperto al pubblico

ore 09.30 – “De retro al monte. Storie e leggende di fine estate” –  Centro Storico. 

Esito laboratorio teatrale con bambini e ragazzi dell’ I.C. di Arcevia a cura di ATGTP-Teatro Linguaggi

ore 11.00 – Seminario “PNRR: Appennino e Sviluppo a base culturale” –   Casa del Parco.

In collaborazione con Fondaz. Symbola, ISTAO e Parco Gola della Rossa e di Frasassi. Intervengono: Pietro Marcolini, Presidente dell’ISTAO; Fabio Renzi, Segretario generale di Symbola; Giorgia Latini, Assessore alla Cultura Regione Marche.

Ingresso libero su prenotazione.

dalle ore 16.00 alle ore 19.00 –  “L’infinito” animazione di Simone Massi – Palazzo dei Priori.

Proiezione a ripetizione della videopoesia. Voce recitante Neri Marcorè, colonna sonora Stefano Sasso, riprese Julia Gromskaya post-produzione Lola Capote. Ingresso libero

dalle ore 16.00 – Apertura Museo del Giocattolo “MuseoGiocando” – Piticchio di Arcevia,Ingresso libero

ore 17.00 – C’è un carro che gira…” Teatro Verde a Motore –  Loretello di Arcevia,Ingresso posto unico € 2.00

ore 18.00 – “Arrivano gli artisti-ciclisti!!!” –  Centro Storico.

Andrea Satta, Gianluigi Capone, Emanuele Avallone, Daniele Spadaro, Fernanda Pessolano, Marco Scarponi. Una carovana di artisti-ciclisti, tra biciclette e treni regionali, guidata da Andrea Satta, da Roma passando per Spello, porterà il testimone ad Arcevia. A dare il benvenuto una street performance di circo contemporaneo a cura di L’Abile Teatro, la musica della banda e tutta la comunità.

ore 18.00 – “Il Mondo di Oscar” –   Piticchio di Arcevia

Spettacolo per ragazzi al MuseoGiocando. Ingresso posto unico € 2.00

ore 19.00 – AL TRAMONTO “Dal tramonto all’alba – Bach Suite per Violoncello” con Paolo Andriotti – Giardini Leopardi.

A seguire aperitivo su prenotazione. Ingresso posto unico € 10.00 e per chi arriva in bici € 5.00

ore 21.00 – Proiezione film “Animata Resistenza” –  Teatro Misa.Alla presenza di Simone Massi e di Alberto Girotto co-regista. Realizzato con il contributo di Marche Film Commission, ANPI Sezione di Arcevia. 

Ingresso libero su prenotazione

Sabato 18 settembre

ore 06.00 – ALL’ALBA “Dal tramonto all’alba – Bach Suite per Violoncello” con Paolo Andriotti – Monte S. Angelo 

A seguire colazione su prenotazione. Ingresso posto unico € 10.00 e per chi arriva in bici € 5.00

dalle ore 09.00 – Patrimonio in Scena “Sottopelle –  Centro Culturale San Francesco/Museo Archeologico Statale. 

A cura di ATGTP in collaborazione con il Museo Archeologico, CMS, MAB. Di e con Lucia Palozzi e Helen Cerina.
Ingresso € 3.00 (performance e visita museo).
Repliche 9.30 – 11.00 – 15.30 – 17.15 

ore 9.30 – Escursione narrata a cura di Bradamante Teatro e Parco Gola della Rossa Frasassi –Partenza Casa del ParcoIngresso libero su prenotazione www.appennino-incoming.it

ore 11.00 – Presentazione LibroAtlante degli Appennini” – Teatro Misa.
A cura di Symbola in collaborazione con il Parco Gola della Rossa Frasassi. Intervengono: Fabio Renzi, Segretario generale di Symbola – Rappresentanti dei Parchi Nazionali e Regionali Appenninici – Stefano Aguzzi, Assessore all’Ambiente Regione Marche. Ingresso libero su prenotazione 

dalle ore 16.00 alle ore 19.00 – “L’infinito” animazione di Simone Massi – Palazzo dei Priori.

Proiezione a ripetizione della videopoesia. Voce recitante Neri Marcorè, colonna sonora Stefano Sasso, riprese Julia Gromskaya post-produzione Lola Capote. Ingresso libero

ore 16.30 – “C’è un carro che gira…” Teatro Verde a Motore  Castiglioni di Arcevia,Ingresso posto unico € 2.00

dalle ore 16.00 Apertura Museo del Giocattolo “MuseoGiocando”. Piticchio di Arcevia,Ingresso libero

1^ replica ore 16.30 – 2^ replica ore 18.30 “Il Mondo di Oscar” – Piticchio di Arcevia.Spettacolo per ragazzi collegato al MuseoGiocando. Ingresso posto unico € 2.00

ore 17.30 – “Paolo dei Lupidi Bradamante Teatro. Teatro Misa. 

Spettacolo per Ragazzi. Con il patrocinio del Parco Nazionale della Maiella.
Ingresso Adulti € 10.00 Ragazzi e per chi arriva in bici € 5.00

ore 19.00 – “Evento” di C.G.J. Collettivo Giulio Jari. Cantina Broccanera –  Montale di Arcevia. 

Spettacolo di teatro danza, finalista al premio Twain_DirezioniAltre 2020, selezionato per la vetrinaAnticorpi XL. Ingresso posto unico € 3.00. A seguire apericena su prenotazione ℅ Cantina Broccanera cell. 3398194859

ore 21.00 – “Goodbike. Parco Conce, Arcevia.
I Têtes de Bois in concerto. Con Andrea Satta, voce, Carlo Amato, basso, Luca De Carlo, tromba, Angelo Pelini, piano, Stefano Ciuffi, chitarra e Raniero Terribili, fonico. Ingresso posto unico € 15.00 e per chi arriva in bicicletta € 5.00

Domenica 19 settembre

dalle ore 09.00  – Presentazione progetto Patrimonio in Scena “Sottopelle”.Centro Culturale San Francesco/Museo Archeologico Statale

A cura di ATGTP in collaborazione con il Museo Archeologico, CMS, MAB. Di e con Lucia Palozzi e Helen Cerina.
Ingresso € 3.00 (performance e visita museo) 1^ Replica 9.30 – 2^ replica 11.00

ore 10.00 – “Passeggiata Sonora a cura di Riciclato Circo musicale –  Giardini Leopardi.

Laboratorio musicale per piccoli e grandi. Ingresso libero su prenotazione

ore 11.00 – Presentazione LibroTransumanza dei tre mari” di Andrea Satta, i transumanti, altri pedalatori e altri fantasmi. Sarà presente l’Autore – Casa del Parco. Ingresso libero su prenotazione

ore 15.30 – “C’è un carro che gira…” Teatro Verde a Motore – Avacelli di Arcevia. Ingresso posto unico € 2.00

dalle ore 16.00 Museo del Giocattolo “MuseoGiocando”. Piticchio di Arcevia,Ingresso libero

1^ replica ore 16.30 – 2^ replica ore 18.00 – “Black Aida” – Giardini Leopardi Teatro d’attore, canto lirico e musica dal vivo. ATGTP in coproduzione con Ass.ne Arena Sferisterio.
Ingresso Adulti € 10.00 Ragazzi e per chi arriva in bici € 5.00

ore 18.00 – “Il Mondo di Oscar”, Spettacolo per ragazzi collegato al MuseoGiocando – Piticchio di Arcevia.

 Ingresso posto unico € 2.00.

ore 19.00 – Inaugurazione Murales di Federico Zenobi – Centro Storico. 

Alla presenza della famiglia di Bruno d’Arcevia e dell’Amministrazione Comunale. 

A seguire la polenta di Marino Montalbini su prenotazione

ore 21.30Sogno” di Fontemaggiore – Teatro Misa. 

Spettacolo per tutti. Ingresso Adulti € 10.00 Ragazzi e per chi arriva in bici € 5.00

———————–

direzione artistica VERONICA OLMI

segreteria organizzativa

Anna Maria Piccoli, Cecilia Sanchietti, Antonella Crocicchia

Teatro Villa Pamphilj    

tel 06 5814176   – scuderieteatrali@gmail.com   

largo 3 giugno 1849 | 00164 Roma

(ingresso Via di San Pancrazio 10 – P.zza S. Pancrazio 9/a)

Ufficio stampa Fabiana Manuelli   fabianamanuelli@gmail.com

www.teatrovillapamphilj.it           ww.teatriincomune.it

FacebookTwitterPinterestGoogle +Stumbleupon