Compagnia Teatro A

COMUNICATO STAMPA

 

Dopo il successo de “La zebra e lo scienziato” Valeria Freiberg, direttrice artistica dell’Associazione Ariadne/Compagnia Teatro A, torna con il nuovo spettacolo “Alice, racconto a quattro mani” di cui cura anche la regia. La pièce sarà rappresentata il 13 e 14 marzo con una replica mattutina alle ore 10.30 presso il Teatro Stabile di Potenza.

Tratta dalla famosa fiaba di Carroll, Alice nel paese delle meraviglie è una favola didattica, fantastica e misteriosa che gioca con le parole, le gesta e i corpi degli attori, ma soprattutto con la fantasia dei ragazzi e la musica che accompagna i piccoli spettatori nella straordinaria avventura musicale, oltre che didattica.

Il racconto è pieno di allusioni a personaggi, poemetti, proverbi e avvenimenti propri dell’epoca in cui Carroll opera e il “Paese delle Meraviglie” descritto nella fiaba gioca con regole logiche, linguistiche, fisiche e matematiche che gli hanno fatto ben guadagnare la fama che ha.

Sognando di seguire un coniglio bianco, la protagonista cade letteralmente in un mondo sotterraneo fatto di paradossi, assurdità e nonsensi.

Alice è una storia piena di colore e toni comici, che ha lo scopo di far emergere l’umanità e il divertimento della narrazione. Scoprirla insieme agli attori, capire i suoi mulinelli, attraversare i lunghi labirinti per ritrovare se stessi e il divertimento di essere dei bambini è un obiettivo principale di questa messa in scena.

Spiega Valeria Freiberg: “Per aiutare i piccoli spettatori in questo viaggio fantastico abbiamo deciso di utilizzare il gioco
e i colori per attivare la fantasia.
Insieme agli attori i bambini compiranno un viaggio alla scoperta della favola e del dramma-based della storia di Alice.
La favola catturerà l’immaginazione dei bambini, il movimento scenico degli attori li aiuterà ad esplorare le caratteristiche fisiche e psicologiche dei personaggi. I colori serviranno per attivare la fantasia e l’adattamento scenico del grande romanzo didattico che aiuterà i bambini ad avvicinarsi alla scienza”.

 

NOTE DI REGIA

Alcuni adulti non si rendono conto dell’importanza della Grande Letteratura per la loro vita di tutti i giorni, i bambini si fanno trasportare nelle storie più complicate e vivaci raccontate dai grandi maestri della letteratura. I bambini credono volentieri ai personaggi, alle circostanze misteriose senza necessità di molte spiegazioni: i bambini desiderano giocare, far parte delle avventure letterarie. Sono capaci di scoprire la magia della Storia scritta attraverso il gioco.

 

ASSOCIAZIONE ARIADNE – TEATRO “A”

L’Associazione Ariadne – Teatro “A” è il cammino artistico di una compagnia teatrale storica che ha intrattenuto e affascinato per lunghi anni le platee italiane e non solo. Nasce nel 1969 a Catania nel teatro Angelo Musco come
“La compagnia Sociale di Arnaldo Ninchi”; da importante compagnia privata di teatro e di prosa si trasforma, nel 2004, nell’Associazione culturale Ariadne, lasciando immutato, però, l’animo stesso dell’impresa iniziale: l’emozione per il teatro e la grande attenzione per il proprio pubblico. Nel 2012 i giovani attori dell’Associazione Ariadne – con la direzione artistica della regista Valeria Freiberg – formano la Compagnia Teatro “A”, che è un gruppo di lavoro e di ricerca con l’obiettivo di elaborare in modo paradigmatico il percorso artistico e culturale dell’Ariadne, riassumendone le direzioni di ricerca messe a punto negli ultimi anni. Nel 2015 Ariadne-Teatro “A” – con il patrocinio dell’Associazione Generale Italiana Spettacolo AGISCUOLA e dell’Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza, del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e promossa dall’Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio nell’ambito delle attività promosse dal MIUR-Comitato nazionale per l’apprendimento pratico della musica per tutti gli studenti e delle iniziative formative – ha inaugurato il progetto “ProjectScuola”, rassegna teatrale dedicata ai ragazzi.

 

ALICE – Racconto a quattro mani

di Lewis Carroll

Raccontata daVL. Nabokov e B. Zachader

traduzione e adattamento scenico Valeria Freiberg

con Cristina Colonnetti, Giacomo De Rose e Martina Alimenti.

 

13-14 marzo ore 10.30 

Durata 75 min

 

TEATRO STABILE DI POTENZA

FRANCESCO STABILE

P.zza M. Pagano, Via Teatro Stabile, PZ

Info 3313584190

Biglietto spettacolo 8€

FacebookTwitterPinterestGoogle +Stumbleupon