IMG_1412

TEATRO LIBERO DI MILANO

12 giugno – 17 giugno 2017 | Compagnia Ospite

 

CATTIVERIE

Tre pezzi brevi per capire chi siamo, da dove veniamo, dove andiamo e per risolvere una volta per tutte i sempiterni problemi che attanagliano l’umanità

 

PRIMA NAZIONALE

lo spettacolo rientra nel Festival Milano Off

scritto e diretto da Luca Spadaro

con Sebastiano Bottari, Matteo Ippolito, Silvia Pietta e Massimiliano Zampetti

e con Valentina Londino


scenografie Giulia Breno

costumi Alberto Allegretti

assistente alla regia Barbara Mattavelli

produzione Teatro D’Emergenza

Liberamente tratto da:

UNA MODESTA PROPOSTA, di J.Swift

L’ASSASSINIO COME UNA DELLE BELLE ARTI, di T. De Quincey

YOSSL RAKOVER SI RIVOLGE A DIO, di Z. Kolitz

 

“Cattiverie” è una commedia, o meglio un varietà, che racconta il peggio degli uomini e dell’Umanità e lo fa nel solo modo che ci concede la nostra epoca: con sventata allegria”. Così Teatro D’Emergenza presenta il suo lavoro scandito in tre capitoli. Tre partiture che sono di fatto tre sketch lanciati rispettivamente contro la logica del profitto, il voyeurismo della cronaca criminale e l’esercizio del criticismo etico. Come se l’ironia e il paradosso, spingendo le questioni fino alle estreme conseguenze, potessero rivelare in tutta la sua portata il moralismo strisciante e perbenista, che si annida in un certo pensiero condiviso. Ci chiediamo: cosa può essere definito oggi il Teatro Politico? Forse nell’epoca del disimpegno e dell’individualismo più solipsistico, il teatro può fungere da specchio capace di catturare la nostra immagine più segreta e al tempo stesso più manifesta, trasformandosi in un un momento di confronto con le nostre contraddizioni più basiche e inconfessabili. Una sorta di canovaccio da commedia, che si sofferma ad auto denunciarne i meccanismi sottesi del gioco scenico. Infatti se spesso il rifarsi a generi pop, ai nuovi media, alla superficiale rapidità della comunicazione rimane implicito negli spettacoli teatrali, qui viene costantemente dichiarato, rivelando i trucchi del mestiere, avvisando il pubblico preventivamente dell’ammiccamento comico o dell’effetto strappalacrime, così da fare, dello spettatore, un pubblico partecipante, critico e consapevole.

 

 

Date e orari:

da lunedì 12 a sabato 17 giugno ore 21.30

biglietti: da 16 a 12 euro

Info biglietteria:

biglietteria@teatrolibero.it

acquisto online: https://www.teatrolibero.it/cattiverie

telefono: 02.8323126, www.teatrolibero.it

 

FacebookTwitterPinterestGoogle +Stumbleupon