Bosso&Biondini

TEATRO VASCELLO 4 novembre 2018 h 18
LA STRADA di Cormac McCarthy

con Guglielmo Poggi
Stefano Cioffi, video e regia

musiche eseguite dal vivo da Francesco Berretti

Poggi_La strada05

Bosso&Biondini

Un uomo e un bambino, padre e figlio, senza nome. Sempre a piedi, spingono un carrello, pieno del poco che è rimasto, lungo una strada americana. La fine del viaggio è invisibile. Circa dieci anni prima il mondo è stato distrutto da un’apocalisse nucleare che lo ha trasformato in un luogo buio, freddo, senza vita, abitato da bande di disperati e predoni. Non c’è storia e non c’è futuro. Mentre i due cercano invano più calore spostandosi verso sud, il padre racconta la propria vita al figlio. Dopo molte tribolazioni arrivano al mare; ma è ormai una distesa d’acqua grigia, senza neppure l’odore salmastro. Raccolgono qualche oggetto da una nave abbandonata e continuano il viaggio verso sud, verso una salvezza possibile…

Il libro: Nell’insuperabile creazione di McCarthy, la post-apocalisse assume il volto realistico di un padre e un figlio in viaggio su un groviglio di strade senza origine, dentro una natura ridotta a involucro asciutto, fra le vestigia paurosamente riconoscibili di un mondo svuotato e inutile.
I due viaggiano attraverso le rovine di un mondo ridotto a cenere in direzione dell’oceano, dove forse i raggi raffreddati di un sole ormai livido cederanno un po’ di tepore e qualche barlume di vita. Trascinano con sé sulla strada tutto ciò che nel nuovo equilibrio delle cose ha ancora valore: un carrello del supermercato con quel po’ di cibo che riescono a rimediare, un telo di plastica per ripararsi dalla pioggia gelida e una pistola con cui difendersi dalle bande di predoni che battono le strade decisi a sopravvivere a ogni costo. E poi il bene piú prezioso: se stessi e il loro reciproco amore.
GUGLIELMO POGGI
Attore eclettico nonostante la sua giovane età, Guglielmo Poggi è un nome da ricordare.
Vincitore del Nastro d’Argento 2018 come miglior attore protagonista nel film di Castellitto il Tuttofare, diplomato al Centro Sperimentale di Cinematografia, inizia giovanissimo una carriera variegata, che spazia tra il cinema, il teatro, la televisione, il doppiaggio e la musica. Sul palco si è fatto conoscere nel 2013 con lo spettacolo di Roberto Cavosi “La Donna Bambina” che ha debuttato al festival Quartieri dell’Arte ed è stato poi inserito in cartellone al Teatro Vascello; è autore e protagonista nello stesso anno del testo “Coffee Shop”, con il quale riscuote un grande successo di pubblico; Inizia una stretta collaborazione sempre nel 2013 con il Globe Theatre di Roma, dove parteciperà nelle vesti di Benvolio al “Romeo e Giulietta” diretto da Gigi Proietti, con il quale è ancora in scena; il 2016 è l’anno di un’altra importante tourné con la produzione “Una Giornata Particolare” di Ettore Scola diretto da Giulio Scarpati. Nel mondo del cinema, Gugliemo inizia invece a creare il suo spazio interpretando il figlio di Gassman in “Viva l’Italia” per una regia di Massimiliano Bruno, Matthew in “Sorrounded” diretto da Laura Girolami, Maurizio in “Smetto quando voglio” di Sidney Sibilia (con il quale riscuote notevole successo) e “L’estate addosso” di Gabriele Muccino nel 2015. È inoltre protagonista a partire dal 2009 di diversi cortometraggi : nel 2009 recita in “Circolo Vastatio” di cui cura anche la regia; l’anno successivo è di nuovo autore, regista e protagonista in “Stolting”; viene diretto nel 2012 da Tommaso Landucci in “Big Eye” e da Francesca Marino in “L’incontro”. Viene conosciuto anche sul piccolo schermo per i suoi ruoli nelle serie “Un’altra vita”, “Don Matteo”, “Pregiudizio” e “Provaci ancora Prof 3″. Sul versante del doppiaggio, Guglielmo inizia giovanissimo a prestare la sua voce per diversi progetti: è Dominic in “C’era una volta in America”, Anton Yelchin in “Taken”. Doppia anche cartoni animati, tra i quali ricordiamo vari ruoli in “American Dad”.
È protagonista del nuovo film di Castellitto il Tuttofare per il quale riceve il Nastro d’argento quale miglior attore protagonista esordiente.

Cinema
2018 “Il Tuttofare” regia di Valerio Attanasio, protagonista
2017 Tafanos, regia di Riccardo Paoletti
2017 “Smetto quando voglio 3 – Ad Honorem” Regia di Sydney Sibilia
2017 “The Startup” di Alessandro D’alatri
2017 “Beata ignoranza” di Massimilano Bruno
2016 “Il Nostro Ultimo” Lungometraggio di Ludovico Di Martino
2015 “L’estate addosso” di Gabriele Muccino
2014 “Sorrounded”, Matthew , regia di Laura Girolami e Federico Patrizi (lingua inglese)
2013/14 “Smetto quando voglio”, Maurizio, regia di Sidney Sibilia
2012 “Viva l’Italia”, Miki Spagnolo/Mc Krepa, regia di Massimiliano Bruno
Televisione
2018 “Trust” di Danny Boyle, Sky Atlantic
2014 “Un’altra vita” , Joseph Artur Vitiello , Rai 1
2014 “Don Matteo 9″, Greg , Rai 1
2012 Real School, speciale costituzione, Rai Scuola
2012 “Pregiudizio”, Marco, Rai 3
2011 Gap, generazioni alla prova, ‘Rai 3 ‘
2008 “Provaci ancora Prof! 3″,Guglielmo Reali, Rai 1

STEFANO CIOFFI
Musicista, regista, fotografo, videomaker e produttore teatrale, Stefano Cioffi lavora da anni in maniera trasversale e multidisciplinare facendo leva sulla sua formazione versatile e proponendo costantemente nuove produzioni di successo nazionale e internazionale. Ha lavorato con attori quali Valerio Aprea, Ennio Fantastichini, Manuela Mandracchia, Massimo Popolizio, Elena Radonicich, Galatea Ranzi, Peppe Servillo, Fabio Traversa.
Come artista visivo è stato più volte chiamato a esporre per sedi museali italiane, e all’estero, in Francia, Svizzera, Germania, Belgio, e negli Stati Uniti e in Giappone.
Dal 1984 al 1987 ha collaborato al quotidiano nazionale Reporter in qualità di critico musicale e per venti anni è stato direttore della rivista Syrinx. Dal settembre 2012 collabora con il quotidiano La Repubblica per il quale sta curando una serie di ritratti fotografici di musicisti in collaborazione con il giornalista rock Ernesto Assante. Tra gli artisti fotografati ci sono Fiorella Mannoia, Francesco De Gregori, Antonello Venditti, Pino Daniele, Patti Pravo, Mal, Bennato, Chiara Civello, Alex Britti, Max Gazzè, Luca Carboni, Piero Pelù, Stefano Saletti, Gabriele Coen, Barbara Eramo, Nathalie, Paolo Belli, Radio Dervish, Blastema, Erica Mou, Malika Ayane, Raphael Gualazzi, Nina Zilli, Paola Cortellesi, Neri Marcorè, Fabrizio Gifuni, Carlo Verdone, Carmen Consoli, Giorgia, Niccolò Fabi, Daniele Silvestri, Ermal meta, Nek, Claudio Baglioni, e tanti altri.
Dal 2013 insegna Fotografia del paesaggio all’interno del Master “OPEN” presso il Dipartimento di Architettura dell’Università Roma Tre e dal 2016 Teorie e tecniche della fotografia al Dipartimento di Discipline Umanistiche, Sociali e delle Imprese Culturali dell’Università di Parma.

Ha pubblicato i libri fotografici:
Whitelines, Edizioni Riverberi Sonori, Roma, 2011
62km L’acqua nascosta del Tempo, Silvana Editoriale, Milano 2013
L’urlo indifferente, Edizioni Osiride, Trento, 2015
La silente anarchia della natura, Silvana Editoriale, 2017

Nel 2015 ha presentato il suo primo documentario prodotto dal Nuovo Imaie e dalla Regione
Lazio: Lotto 6A, storia di una strada millenaria
Nel 2018 scrive e dirige il cortometraggio Senza Corpo premiato al Medfilmfest di Siracusa e al
Festival di cinema patologico di Roma.

FLAUTISSIMO 2018- “Camminando a vista”. 20ma edizione
Info: Accademia Italiana del Flauto – tel: 06 44 70 32 90
www.flautissimo.it – www.facebook.com/flautissimofestival/
Ufficio stampa : Fabiana Manuelli – stampa@fabianamanuelli.it

I LUOGHI DEL FESTIVAL
teatro vascello: via giacinto carini, 78, 00152 roma – tel. 06 589 8031 biglietti € 20 / € 15 abbonamento per 6 spettacoli € 60
teatro del lido: via delle sirene, 22, 00121 lido di ostia rm – tel. 06 564 6962 biglietti € 10 / € 8
teatro palladium: piazza b. romano, 8, 00154 roma – tel. 06 5733 2772 biglietti € 18 / € 12
biblioteca vaccheria nardi: via grotta di gregna, 37, 00155 roma – tel. 06 4546 0491 ingresso gratuito

FacebookTwitterPinterestGoogle +Stumbleupon