FB_IMG_1473234002912

 Teatro Brancaccio

13 settembre 2016

 

Il Teatro Brancaccio di Roma si conferma come la “casa del Musical”.

In questa bellissima sede, infatti, è tornato, per il terzo anno consecutivo, l’evento per eccellenza per il Musical italiano, che, pur mantenendosi fedele a se stesso, è stato quest’anno confezionato in una veste decisamente nuova e attraente.

Frutto delle idee e dell’impegno del giovane produttore Niccolò Petitto e della sua ENPI Entertainment, gli Italian Musical Awards 2016, questo il nome della  festa del Musical italiano di quest’anno, ha visto la preziosa e prestigiosa partecipazione di Mediaset che ha ripreso tutta la serata che verrà trasmessa da Canale 5 in data da destinarsi.

Presidente di giuria, Christian de Sica, che ricoprì lo stesso ruolo l’anno scorso e fu ospite della prima edizione.

A presentare la serata, la bravissima, bellissima, energica e frizzante Michelle Hunziker, appassionata fan del Musical, nonché protagonista in passato di Tutti insieme appassionatamente e Cabaret.

Una coppia vincente, quella formata da Christian De Sica e da Michelle Hunziker, che ha regalato allo spettacolo ritmo e carattere con le interpretazioni carismatiche di Christian e sue brevi apparizioni sul palco che non hanno oscurato la stella Hunziker.

La serata è stata ripresa da Mediaset e la regia affidata a Roberto Cenci. Un altro aspetto, questo, che ha reso l’esperienza come qualcosa di particolare per chi non è pratico del mondo delle trasmissioni televisive. C’è da dire che la presenza della televisione e le necessità di ripresa, non hanno appesantito affatto, come si sarebbe potuto temere, l’intero corso della serata.

L’evento ha visto la partecipazione di un folto gruppo di celebri protagonisti del teatro, del cinema e della televisione italiani, che si sono aggiunti ai già importanti e consolidati ospiti che di questa manifestazione sono il fulcro e il senso, molti dei quali si sono esibiti con intense interpretazioni dei propri spettacoli.

Ad accompagnare le singole perfomance eseguite dal vivo, la meravigliosa orchestra diretta dal Maestro Dino Scuderi.

Le coreografie del corpo di ballo che hanno accompagnato le esibizioni di Michelle e Christian sono state curate da Stefano Bontempi e i cori sono stati affidati ai ragazzi della BSMT di Bologna.

In giuria illustri nomi dello spettacolo italiano, tra i quali il Maestro Gino Landi e Rossana Casale.

Bella la scenografia costituita da un fondale a drappi in movimento su cui si stagliava un pannello trasversale tipo pellicola fotografica e pannelli video laterali verticali. Ottimo il disegno luci.

Ecco per voi la cronaca dettagliata della serata con, ovviamente, finalisti e vincitori.

Gli Italian Musical Awards 2016 si sono aperti con una strepitosa Tia Architto in Joyful Joyful per poi esplodere con due brani estratti da Cabaret: Christian De Sica in Willkommen e Michelle Hunziker il Life is a Cabaret.

Segue la trascinante esibizione di Sister Act, con  Suor Cristina,  Belia Martin, Francesca Taverni e tutto il cast, ensemble compreso.
Viene poi invitato sul palco il grandissimo Gigi Proietti, accolto da una calorosa standing ovation, che consegna il Premio alla carriera alla sublime Franca Valeri (altra, più che meritata, standing ovation), che ricorda, emozionata e con un moto di umile orgoglio, di essere stata un’antesignana del Musical con la commedia musicale Lina e il Cavaliere.

Cominciano le premiazioni.

Miglior attrice protagonista.

Nomination: Belia Martins per Sister Act; Serena Autieri per Vacanze Romane; Giulia Ottonello per Cabaret; Simona Patitucci per Aggiungi un Posto a Tavola; Lola Ponce per Notre Dame de Paris.

Premia: Massimo Ghini (che ci tiene a giustificare la propria partecipazione all’evento essendo stato protagonista in diversi musical in passato).Vince: Serena Autieri.

 

Miglior attore protagonista.

Nomination: Alex Mastromarino per Jersey Boys; Giò Di Tonno per Notre Dame De Paris; Manuel Frattini per Pinocchio; Flavio Gismondi per Newsies; Giampiero Ingrassia per Cabaret.

Consegna il premio: Nancy Brilli.

Vince: Alex Mastromarino.

 

Miglior autore testo, libretto e adattamento.

Premia: Leo Gullotta

Vincono: Garinei e Giovannini con Iaia Fiastri per Aggiungi un Posto a Tavola.

Arriva poi il momento dell’esibizione del cast di Notre Dame de Paris (che nel corso della serata vincerà diversi premi), con tanto di ballerini, ma l’assenza di Esmeralda.

Riprendono le premiazioni:

Migliori coreografie.

Nomination. Gillian Bruce ne ha tre: Newsies, Cabaret e Dirty Dancing; Fabrizio Angelini per Pinocchio; Martino Muller per Notre Dame de Paris.

Premia: Kledi Kadiu (che manifesta il desiderio di ballare per Gino Landi).

Vince: Gillian Bruce per Newsies.

Arriva poi il momento dell’esibizione dell’applauditissimo Jersey Boys.

A seguire.

Miglior attrice non protagonista.

Nomination: Francesca Taverni per Sister Act: Elena Nieri per Priscilla; Laura Di Mauro per Vacanze Romane; Floriana Monici per Grease; Simona Patitucci per Newsies.
Consegna il premio: Max Tortora.

Vince: Francesca Taverni.

 

Dopo un emozionante duetto di Christian e Michelle, prosegue la gara.

Miglior attore non protagonista.

Nomination: Simone Leonardi per Newsies; Christian Roberto per Billy Elliot; Marco Stabile per Jersey Boys; Gianluca Sticotti per Grease; Flavio Gismondi per Newsies.

Premia Christian De Sica.

Vince: Christian Roberto (strepitoso nel ruolo di Michael in Billy Elliot).
Arriva poi il momento dell’esibizione di Manuel Frattini in Pinocchio.
Miglior spettacolo nuovo.

Nomination: Newsies; Billy Elliot; Jersey Boys; Rapunzel; Dirty Dancing.

Premia: Vittoria Belvedere.

Vince: Jersey Boys.

E’ il momento della comicità affidato ad Angelo Pintus.

 

Segue il premio assegnato dal popolo dei social. Tutti i musical erano in nomination.

Consegna il premio: Angelo Pintus.

Vince: Notre Dame de Paris.

Esibizione di Flavio Gismondi in Santa Fe da Newsies.

Esibizione di Vacanze Romane.
Migliori musiche originali.

Nomination: Pooh con Pinocchio; Cocciante con Notre Dame de Paris; Caselle/Lori/Savia con Il Principe Ranocchio; Barillari/Procacci/Magnabosco con Rapunzel; Dino Scuderi con Salvatore Giuliano.

Premiano: Pino Insegno e Francesco Pannofino.

Vince: Notre Dame de Paris.

Esibizione de Il Principe Ranocchio.

 

Miglior regia.

Nomination: Federico Bellone per Newsies; Claudio Insegno per Jersey Boys; Gilles Maheu per Notre Dame de Paris; Saverio Marconi per Sister Act.

Premia: Fausto Brizzi (in preparazione un musical scritto con Stefano D’Orazio).

Vince: Saverio Marconi.

 

Esibizione Medley Disney (Roberto Rossetti, Piero Di Blasio, Stefania Fratepietro, Marco Rea, Emiliano Geppetti…)
Esibizione de I Miserabili con i ragazzi della BSMT di Bologna.

Miglior Musical off.

Nomination: Salvatore Giuliano; L’Amore è una Cicatrice; Nunsense; Bidelli; Il Principe Ranocchio.

Premia Francesco Mandelli.

Vince: Nunsense (Compagnia dell’Alba di Ortona, regia di Fabrizio Angelini).
E’ il momento del premio più ambito.

Christian De Sica, Niccolò Petitto e Giorgio Ferrara premiano il miglior spettacolo classico.

Nomination: Cabaret; Sister Act; Pinocchio; Aggiungi un Posto a Tavola; Notre Dame de Paris. Vince: Notre Dame de Paris.
Esibizione dei bravissimi Giorgio Camandona e Marta Belloni in Peter Pan.
Michelle consegna gli ultimi premi.

 

Migliori scenografie: Andrea Comotti per Jersey Boys e/o Dirty Dancing (non è stato specificato per quale dei due).

Migliori costumi: Marco Biesta per Newsies.

Miglior disegno luci: Valerio Tiberi per Cabaret.
Sigla finale, scritta dal Maestro Dino Scuderi e interpretata da Manuel Frattini.
Esibizioni finali di quattro musical off: Nunsense; L’Amore è una Cicatrice; Bidelli; Salvatore Giuliano. Quest’ultimo strappa lunghi ed entusiastici applausi.
Questa degli Italian Musical Awards 2016 è stata una serata davvero speciale, che ha visto la partecipazione (gratuita) di moltissimi artisti e che, oltre a rappresentare un evento unico in Italia dedicato al fantastico, durissimo e molto impegnativo mondo del Musical, ha assunto un valore aggiunto grazie alla partecipazione di Mediaset che consentirà a un vastissimo pubblico televisivo di scoprire il Teatro e, in particolare, il Musical, consentendogli di valutare e apprezzare il livello raggiunto da questa Arte in Italia.

Chiudo riportando la bellissima risposta di un grandissimo Maestro di ieri e di oggi, che rappresenta la grande attualità del Musical in Italia e denota una grandissima modernità del soggetto in questione e un atteggiamento altamente propositivo.

Alla domanda di Michelle “come è cambiata la Commedia musicale in Italia”, il Maestro Gino Landi ha risposto: “La Commedia Musicale in Italia è cambiata come cambia il tempo” e ha aggiunto: “Io penso sempre al mio prossimo spettacolo”.

FacebookTwitterPinterestGoogle +Stumbleupon