thumbnail

Il vento dall’est ha portato finalmente Mary Poppins a Roma!

Il musical diretto da Federico Bellone dopo due stagioni di successo a Milano approda nella capitale al Teatro Sistina e incanta il pubblico.

La storia della tata più famosa è nota a tutti, ma, oltre all’aspetto favolistico, immaginifico e divertente, Mary Poppins racchiude moltissimi messaggi importanti: l’educazione dei bambini; il rapporto di coppia; l’importanza di sane e felici relazioni familiari;  le difficoltà da affrontare tutti insieme; l’amicizia; il rispetto per gli altri, sia quello dovuto al ruolo sia quello per chi ha meno di noi o è diverso da noi e tanti altro ancora.

Soprattutto, tutta la drammaturgia è incentrata sul dare e ricevere amore.

A differenza di quello che può sembrare, Mary Poppins non arriva per salvare i giovani Banks,  perché i bambini hanno mille risorse ed energie e molto spesso si salvano da soli,  ma per salvare il loro padre, Mr. Banks.

Mary Poppins è  un musical veramente internazionale che non ha nulla da invidiare alle famose produzioni del West End e per questo rappresenta un unicum in Italia. Inoltre questa versione italiana di Mary Poppins diverrà quella da esportare in tutto il mondo.

Rispetto all’allestimento milanese, per esigenze di spazio, le scenografie di Hella Mombrini e Silvia Silvestri sono state ampiamente modificate (lo stesso Mackintosh ha voluto lavorarci) pur restando sempre stupefacenti, nonostante le precedenti avessero un maggior effetto sorpresa. Ogni scena è come un grande acquerello simile a quelli che dipinge Bert  e, allo stesso tempo, alla magia e all’incanto delle scene si accompagnano pregevoli qualità tecniche.

Stupiscono e affascinano grandi e piccoli i numerosi trucchi magici ed effetti speciali creati con la consulenza di Paolo Carta: giocattoli che prendono vita; la magica borsa di Mary da cui esce di tutto; repentini cambi d’abito; mobili che si rompono e ricompongono con uno schioccar di dita; fiori che escono da un quadro; aquiloni che volano…ma soprattutto a volare sarà Mary Poppins mentre Bert camminerà sulla parete (novità di quest’anno)!

Il cast è una formazione strepitosa.

Giulia Fabbri, che ha sempre posseduto il proprio personaggio (o sarebbe meglio dire che ne è stata posseduta?) ne è ormai padrona, ma non abbassa mai l’attenzione né la qualità della propria performance che, anzi, è ogni volta più bella. Davide Sammartano, un piacevolissimo Bert, ha dimostrato una crescita enorme e una grandissima professionalità in questa replica che lo ha visto dover uscire di scena per un malore all’inizio del primo atto e poi tornare energico nel secondo.

Allo stesso tempo va elogiato Tiziano Edini che ha saputo con prontezza sostituirlo riuscendo a restituirci un personaggio completo. Una sostituzione in corsa di cui pochi si sono accorti poiché avvenuta con immediatezza salvaguardando la continuità dello spettacolo.

È anche molto bello che il regista Federico Bellone abbia voluto a fine spettacolo elogiare pubblicamente la professionalità e la bravura non solo dei due protagonisti, ma anche dell’intero staff tecnico e artistico.

Rispetto alla versione milanese in questo allestimento romano ci sono importanti novità anche nel cast. Accanto al sempre più bravo Alessandro Parise (George Banks) troviamo la meravigliosa Floriana Monici nei panni di Winifred Banks, un ruolo che Floriana interpreta con grande passione e intensità equamente divisa tra l’essere moglie e madre e l’essere donna.

In questa replica i giovani protagonisti di Jane e Michael Banks sono Giuletta Rebeggiani e Riccardo Antonaci bravissimi bambini che hanno tirato fuori una grande carica, vivacità e forza espressiva. Entrambi con alle spalle già diversi e importanti lavori tra cinema e teatro provengono dalla MTDA – Music, Theater & Dance Academy prestigiosa Accademia di Fiumicino come pure quasi tutti gli altri bambini e ragazzi (tranne uno) che si alternano nel ruolo.

Esibizioni entusiasmanti, come sempre, per Simona Patitucci (Mrs. Corrin) in questo personaggio a dir poco eccentrico, “baraccone”, che si esprime in un  linguaggio inventato di grande presa e Lucrezia Zoroddu Bianco nei panni della tata crudele di Mr. Banks.

Nuovo ingresso nello spettacolo per Donatella Pandimiglio nel ruolo della vecchina dei piccioni: dolcissima e tenerissima, con una voce che incanta.

Sempre importante e sostanziosa la presenza di Antonella Morea nei panni della governante Mrs. Brill e Roberto Tarsi in quelli di Robertson Ay.

Da citare il preparatissimo ensemble e swing (tra cui spicca la bellezza estetica e artistica di Nicola Trazzi nel ruolo di Neleo) impegnato nelle belle coreografie di Gillian Bruce eseguite con perfetto sincronismo. Effervescente la coreografia del negozio di chiacchiere  di Mrs. Corrin, così come belli e precisi i movimenti coreografici in quella della banca e trascinante quella degli spazzacamini sui tetti (Tutti Insiem, tra l’altro  coreografia modificata e arricchita rispetto alla versione precedente).

Su tutto domina la regia di Federico Bellone: una regia solida, decisa e precisa eppure che appare spensierata e fresca. Si avverte una direzione ben solida, studiata e preparata, ma l’effetto è quello di una mano che accompagna e non che prevarica.

Sarebbe un grave torto non ricordare la presenza in buca della favolosa orchestra  diretta dal Maestro Andrea Calandrini.

Bellissimi e coloratissimi i costumi di Maria Chiara Donato, le parrucche di Mario Audello e poi luci, suono e via dicendo.

Insomma, Mary Poppins è un musical praticamente perfetto!

GUARDA LE INTERVISTE AL CAST!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

WORLD ENTERTAINMENT COMPANY

presenta

MARY POPPINS

IL MUSICAL

Libretto JULIAN FELLOWES

Musica e Versi delle canzoni originali RICHARD M. SHERMAN e ROBERT B. SHERMAN

Nuove canzoni e Musica e Versi aggiunti GEORGE STILES e ANTHONY DREWE

Co-creatore CAMERON MACKINTOSH

Originariamente prodotto da CAMERON MACKINTOSH e THOMAS SCHUMACHER per DISNEY THEATRICAL PRODUCTIONS

Traduzione e adattamento del libretto ALICE MISTRONI

Traduzione e adattamento dei versi delle canzoni FRANCO TRAVAGLIO

Traduzione e adattamento dei versi di alcune canzoni del film PERTITAS e AMURRI

con GIULIA FABBRI Mary Poppins

DAVIDE SAMMARTANO Bert

ALESSANDRO PARISE George Banks

ALICE MISTRONI / FLORIANA MONICI Winifred Banks

CLAUDIA PIGNOTTI / GIULIETTA REBEGGIANI / MARGHERITA REBEGGIANI Jane Banks

RICCARDO ANTONACI / FEDERICO COCCIA / STEFANO DE LUCA / Michael Banks

e con ANTONELLA MOREA Mrs. Brill

ROBERTO TARSI Robertson Ay

LUCREZIA ZORODDU BIANCO Miss Andrew

ANDREA SPINA Ammiraglio Boom/ Presidente della Banca

Ensemble e Swing: NICO BURATTA CRISTIAN CATTO DAVIDE DAL SENO MADDALENA DIBENEDETTO TIZIANO EDINI JESSICA FALCERI ALESSANDRO LANZILLOTTI FELICE LUNGO IVANA MANNONE LUCA MARCHETTI ERIKA MARINIELLO FEDERICA NICOLÒ MATILDE PELLEGRI VITTORIO SCHIAVONE MARGHERITA TOSO NICOLA TRAZZI

con la partecipazione di DONATELLA PANDIMIGLIO Vecchietta dei piccioni

e con la partecipazione straordinaria di SIMONA PATITUCCI Mrs. Corry

Scenografie HELLA MOMBRINI e SILVIA SILVESTRI

Costumi MARIA CHIARA DONATO

Luci VALERIO TIBERI

Suono ARMANDO VERTULLO

Effetti speciali PAOLO CARTA

Video VIRGINIO LEVRIO

Parrucche MARIO AUDELLO

Direttore d’orchestra ANDREA CALANDRINI

Regista associato MORRIS FACCIN

Direzione casting CHIARA VECCHI

Direttore di produzione LUCA SANTAGOSTINO

Direttore di scena dell’allestimento GIUSEPPE MUSMARRA

Direttore di scena PIETRO PAOLUCCI

Company manager VALENTINA BERTOLINO

Direttore marketing SILVIA CAVALETTI

Ufficio stampa CRISTINA ATZORI

Produttore esecutivo ALESSANDRO PADOVAN

Produttori esecutivi associati BARBARA COLOMBO, GIULIA DONDI e DEBORAH LOTITO NEGRI

Produttore GIORGIO BARBOLINI

Coreografie GILLIAN BRUCE

Regia FEDERICO BELLONE

Questa produzione è presentata grazie a un accordo con MUSIC THEATRE INTERNATIONAL (Europa)

FacebookTwitterPinterestGoogle +Stumbleupon