jimmy2

Jimmy Ingrassia è un giovane cantautore siciliano con alle spalle una lunga storia musicale.

Tanta gavetta e tante esperienze professionali importanti. Per citarne solo alcune: Domenica In, Accademia di Sanremo, I Raccomandati su Rai Uno, premio Musicultura, finalista al Festival di Sanremo tra le nuove proposte, fino ad arrivare alla sua partecipazione a The Voice nella squadra di Noemi. Questo sono solo alcune delle numerosissime ed importanti esperienze professionali musicali di questo talentuoso cantautore, ma la sua carriera non è identificabile solo con esse.

Per approfondimenti, vi invito a visitare direttamente il suo sito http://www.jimmyingrassia.it/

Jimmy Ingrassia è un bravissimo cantautore molto attento e sensibile al contesto sociale contemporaneo che riesce a tradurre gli eventi e a raccontarli con lucido realismo, ma anche una grandissima ironia.

La sua scrittura e il suo stile  lo portano sempre a comporre e cantare belle canzoni con testi ottimamente scritti e ben riusciti e con musicalità coinvolgenti e ammiccanti.

Con la sua bellissima voce Jimmy racconta sempre una storia, con ironia e serietà allo stesso tempo; i testi che canta non hanno mai semplici o banali soluzioni stilistiche, stupidi ritornelli o rime facili, ma sono sempre costituiti intorno ad una storia da raccontare.

In ogni brano la voce di Jimmy rivela sempre grandissima passione ed enorme amore per la musica. Ogni canzone non è solo una canzone, ma una storia da raccontare, vivere e condividere con il pubblico.

Credo di non sbagliare definendo il suo un genere cantautorale ironico con matrice folk. Anche nelle cover che interpreta non manca mai una rivisitazione folk/pop.

Venerdì 26 febbraio 2016, a Roma, presso L’Asino Che Vola, Jimmy si è esibito in un bellissimo e trascinante concerto accompagnato da una grande band: ai cori, Claudia Arvati; chiatarre e cori, Yuri Rufo; tastiere e fisarmonica, Andrea Minissale; basso, Simone Massimi; batteria, Francesco Pradella.

Durante la serata, arricchita da grandi presenze in sala, Jimmy si è esibito nei suo brani e in alcune splendide cover rivisitate nel proprio personale stile.

Il primo brano è stato Solo per Te dei Negramaro in una interpretazione intensa ed intima. Successivamente Jimmy ha presentato le sue canzoni scritte da e con Matteo Sperandio. Con Ti Lovvo ci ha raccontato con la sua intelligente ironia dell’amore al tempo dei social, dove tutto è valutato in base alla visibilità; Per Votarmi Scrivi Sì,  invece, ci racconta, sempre con grande e lucida ironia, di quei meccanismi esasperati e poco chiari di certi talent; Veleno è una dolcissima canzone che racconta, con nostalgia, del rapporto tra madre e figlio. Alza la bandiera, scritta da Salvatore Mineo, è un inno pacifista che invita a intervenire nei fatti del mondo con piglio, ma con le giuste misure;  Jimmy ha presentato poi il video del suo nuovo brano, Libero, un delicatissimo testo senza retorica, ma di grande impatto emotivo sul dramma umanitario dei profughi che scappano dai propri paesi disastrati dalla guerra civile; una canzone che racconta la parte più intima di questi uomini e donne.

Per quanto riguarda le cover, invece, Jimmy si è esibito anche in una bellissima versione di A mano a mano, canzone scritta e cantata di Riccardo Cocciante, ma portata al successo da Rino Gaetano. Infine uno dei cavalli di battaglia di Jimmy, Guardastelle di Bungaro in una versione intensa ed intima.

Ad assistere al concerto di Jimmy c’era anche il grandissimo Franco Fasano che ha regalato al pubblico alcuni dei suoi brani, tra i quali la bellissima versione originale di Ti Lascerò.

Quella di venerdì è stata una meravigliosa serata di musica in compagnia di chi la musica la ama e la rispetta e di chi, in musica, ha tante cose da raccontare.

Vi consiglio di seguire questo artista e di ascoltarvi qualche suo brano e magari scaricarlo (legalmente si intende!).

 

jimmy

FacebookTwitterPinterestGoogle +Stumbleupon