Domani i giornali non usciranno_Teatro_ Studio Uno_26 ottobre - 5 novembre _2017_foto2

TEATRO STUDIO UNO Roma

26 OTTOBRE | 5 NOVEMBRE

 

COMPAGNIA BARONE CHIELI FERRARI

Presenta

cartolina_stampa Domani i giornali non usciranno_Teatro_ Studio Uno_26 ottobre - 5 novembre _2017_Loc

DOMANI I GIORNALI NON USCIRANNO

Di Veronica Raimo

Con Alessandra Chieli

Musiche originali Toni Virgillito

Visuals Elisabeth Mladenov

Costumi Alice Pacciarini

Progetto grafico Caterina Loffredo

Foto di scena Alessandro Gallo

Regia Emilio Barone | Massimiliano Ferrari

Una coproduzione  Compagnia Barone Chieli Ferrari | Teatro Studio Uno

 

 

Non sono mai stata una persona credibile. La credibilità ha bisogno di troppo passato.
 C’è questa leggerezza che sento solo quando sono lontana da casa, lontana dal posto dove io sono qualcuno e tutto significa qualcosa.

Veronica Raimo

Dal 26 ottobre al 5 novembre al Teatro Studio Uno debutta in anteprima nazionale Domani i giornali non usciranno, il nuovo lavoro della Compagnia Barone Chieli Ferrari. Dopo la trilogia di spettacoli incentrata intorno alla figura dello scrittore argentino Julio Cortázar, la compagnia porterà in scena una drammaturgia originale della scrittrice Veronica Raimo; una collaborazione avviata nel 2015 con l’audiodramma Io amo le grandi navi bianche presentato all’interno del Festival Ritratti di Poesia di Roma. Le musiche originali del lavoro sono composte dal musicista Toni Virgillito mentre la parte visuale è affidata all’artista finlandese Elisabeth Mladenov.

Breve dramma per aeroporti.

Una donna ha appena perso la coincidenza per il suo volo e non sa quando potrà imbarcarsi sul prossimo. Sono mesi che si sta preparando a questa partenza: vuole essere perfetta per raggiungere l’uomo che la sta aspettando. Nell’infinito tempo dell’attesa avrà finalmente modo di perdere tutto ciò che l’ha portata lì, a cominciare dalla sua perfezione.

La messa in scena prevede la presenza di una sola attrice. Uno spazio spoglio, privo di qualsiasi connotazione temporale o geografica, accoglie il suo monologo. Ci troviamo in un non-luogo in cui un discorso interiore frammentario e discontinuo viene continuamente interrotto da altre voci, presenti e passate, concrete e metaforiche. Il suono, la musica e le immagini si mescolano alle voci in una partitura straniante. La recitazione, dai toni naturali e concreti, si appoggia su un lavoro di ricerca sul ritmo e la sospensione temporale, sulla sintesi e la sottrazione.

 

Durata 50’

Teatro Studio Uno, via Carlo della Rocca 6, Roma

Da giovedì 26 Ottobre a domenica 5 Novembre 2017

Orario Spettacoli

Giovedì, venerdì e sabato ore 21.00

Domenica ore 18.00

 

Ingresso 12€
Info e prenotazioni 
349.4356219 -329.8027943
info.teatrostudiouno@gmail.com

www.teatrostudiouno.com

FacebookTwitterPinterestGoogle +Stumbleupon