Foto_26

Il senso di colpa

scritto da Federica Colucci

regia di Bruno Governale

cast Federica Colucci, Vanina Marini, Agnese Lorenzini, Domiziana Loiacono, Elisa Panfili.

Cinque giovani donne sono protagoniste di un incubo che si svolge dentro una cella della prigione femminile di Londra ai giorni nostri. Sono personaggi dal carattere deciso ma dalla mente debole e stravolta.

Sono accusate di essere la causa di innumerevoli omicidi ma nessuna di loro ha mai ucciso qualcuno.

E’ dunque una vera e propria colpa la loro o solo un senso di colpa? Sfibrate dalla durezza del carcere e dai brutali rapporti fra di loro, accompagnate dall’unico sollievo di una vecchia radio, tutte le detenute rilasceranno dichiarazioni definitive scottanti sui fatti che le riguardano, guidando lo spettatore attraverso la loro mente “malata”.

Potrà il loro senso di colpa punirle più di una colpa vera e propria? E quale sarà la degna punizione per ognuna di esse?

Il pubblico le seguirà nel loro percorso interiore, caratterizzato da un linguaggio forte e da atmosfere bollenti, assistendo alla loro vulnerabilità generata da problemi sessuali, di droga, familiari e molto altro ancora.

Ah, quasi dimenticavo; i loro nomi sono Giulietta, Ofelia, Cordelia, Desdemona e Lady Macbeth.

 

Teatro Tor Bella Monaca – Via Bruno Cirino, Roma

15-16-17 febbraio ore 21:00

Domenica 18 febbraio ore 17.30

———————————————————————————————————————

Federica Colucci, di origini napoletane, dopo aver ricevuto una formazione classica nella cittadina di Lucca realizza ben presto di doversi trasferire per andare in contro al proprio sogno. Da lì a poco Federica consegue una laurea in Teatro al Dams di Bologna e fa di Roma la sua nuova casa dove continuare la sua formazione presso EUTHECA – European Union Academy of Theatre and Cinema. L’attrice, con ormai una consolidata formazione, vede realizzarsi il suo sogno attraverso la collaborazione a numerosi spettacoli teatrali. L’entusiasmo e l’amore per il teatro hanno condotto Federica alla scrittura e la messa in scena del suo terzo spettacolo.

Bruno Governale, figlio d’arte, nato a Milano e trasferitosi già da adolescente a Roma, intraprende la carriera da attore fin da giovanissimo. Frequenta la scuola La Scaletta diretta da Giovan Battista Diotajuti con Antonio Pierfederici, e studia anche con Ennio Coltorti. Lavora come attore polivalente in teatro, cinema, radio, televisione e doppiaggio collezionando varie esperienze di regia tra le quali: L’orso di Anton Cechov, Cecè di Luigi Pirndello, Marchette attoriali di autori vari.

FacebookTwitterPinterestGoogle +Stumbleupon