Copertina Il Barbiere

IL BARBIERE

 Una storia che parla di un personaggio molto particolare. Un uomo che riesce a sciogliere il dolore, apparentemente nascosto, nell’anima delle persone mentre esercita semplicemente il proprio mestiere di barbiere.

Copertina Il Barbiere claudio proietti 1

Esce il 12 ottobre il nuovo libro di Claudio Proietti: Il Barbiere, ad un anno dalla pubblicazione de “L’incredibile storia di Casiamù” un testo che sta ancora riscuotendo notevole successo. La nuova storia nata dalla penna di Proietti è portatrice di messaggio chiaro: è possibile trasformare la propria vita sciogliendo i nodi emotivi grazie all’ascolto di noi stessi e all’assenza di giudizio.

Un forestiero arriva su un’isola.  Non proferisce parola, si esprime magnificamente, ed esclusivamente, attraverso le sue mani. Il forestiero è il nuovo BARBIERE.Gli isolani gli si accostano con grande diffidenza. In quel posto c’è stata sempre e solo una dinastia di barbieri. L’ultimo di quella stirpe, però, non ha eredi.  La vecchia bottega rientra in funzione. Ma la gente è ancora diffidente. Toccherà proprio ad Orazio (il vecchio barbiere) fare la prima mossa. Orazio, sotto le mani dell’uomo, inizia a parlare. A vuotare il sacco. Tira fuori tutto quello che aveva seppellito in fondo al cuore per anni. Cose mai raccontate neanche a se stesso. Una liberazione. Una vera rinascita! Gli isolani prendono coraggio e si fanno avanti. Ognuno di loro racconta ciò che appesantisce la propria vita da sempre. Ognuno di loro, uscito dalla bottega, è un’altra persona.  Questa storia semplice e avvincente parla alla parte più profonda di noi, invitandoci a lasciare andare ciò che appesantisce il nostro slancio e a proiettarci verso qualcosa di migliore: la nostra vera vita.

Quel barbiere ha un potere grandissimo nelle mani: guarisce l’anima! Mentre taglia i capelli, o rade la barba, la gente parla… parla… parla! Tira fuori quello che non ha mai tirato fuori in tutta vita. L’inconscio viene liberato. Si esce da quella bottega nuovi! Fuori e dentro!” spiega l’autore. La nuova storia, sviluppata da un cortometraggio di dieci pagine, scritto sempre da Claudio Proietti quasi vent’anni fa, e che ben si presta ad un monologo teatrale e a un film dal sapore internazionale, ha un obietto: far uscire il lettore dalla propria zona di comfort! Spingerlo a vivere sul serio!

 

Claudio Proietti

Claudio Proietti è nato a Roma nel 1973. E’ stato allievo dello sceneggiatore Leo Benvenuti (Amici miei –di Mario Monicelli-, C’era una volta in America-di Sergio Leone-, Compagni di scuola-di Carlo Verdone-). E’ autore di diverse commedie teatrali: E tu sei bellissima, Meglio zitelle!, Da domani ti amo, Tutto per tutti, Tre anime in sala d’attesa, Papà povero papà! (premio miglior attore protagonista, come opera fuori concorso a Roberto Nisivoccia, alla I^ Rassegna di Drammaturgia emergente promossa dall’Associazione Culturale Marte 2010, avente come presidente di giuria Aldo Nicolaj).  E’ stato produttore, regista e autore di cortometraggi tra cui: “VIA” (premio per il miglior film ex-aequo Nuove immagini al Salento Finibus Terrae edizione 2005) Trasmesso sull’emittente televisiva “la 7, nell’ambito del concorso di cortometraggi indetto da “la 25^ ora il cinema espanso” di Steve Della Casa. (inserito nella sezione “Confini” fuori concorso a ISCHIA FILM FESTIVAL 2005 e proiettato a Villa Colombaia di Luchino Visconti). Ha collaborato con il  freepress Metro, creando Metro Story.  Ha lavorato per la televisione e la radio.

Ha pubblicato i libri : “Ho due storie per te” (Armando Curcio Editore) e “L’incredibile storia di Casiamù” (Edizioni Progetto Cultura) libro per ragazzi adottato da tantissime scuole.

Foto dell’autore: Marco Barretta

 

Il Barbiere

di Claudio Proietti

edito da Verdechiaro Edizioni

pag. 112 –  14€

 

FacebookTwitterPinterestGoogle +Stumbleupon