IMG_20170913_174932

Gemelli ascendente Gemelli è la nuova divertentissima, ironica e intelligente commedia scritta e diretta da Elisabetta Tulli andata in scena all’interno del Roma Comic Off.

Anna è una ragazza che è appena stata lasciata tramite sms dal suo fidanzato. Mentre dorme nella sua stanza, nella speranza di dimenticare il dolore, in salotto quattro donne parlano di lei e delle sue relazioni, confrontandosi su quale dovrebbe essere il modo migliore per lei di comportarsi.

La situazione di Anna è grave e queste quattro figure non si trovano d’accordo sull’approccio che dovrebbe avere alla propria vita. Decidono così di cambiare strategia unendo le forze e tentando di trovare un pensiero di azione comune.

Proprio in quel momento, però, una delle quattro rischia, involontariamente, di uccidere Anna.

Ne nascerà un divertentissimo, ma anche pericoloso, caos.

Chi sono realmente queste donne il cui nome viene tenuto nascosto fino a che gli eventi non precipitano? Sono realmente amiche di Anna? Sono delle coinquiline? O, magari, personaggi inventati dalla mente turbata di Anna?

Mentre lei è nell’altra stanza che dorme, queste donne nel discutere della sua situazione, rivivono le sue storie ed emozioni come se le avessero vissute in prima persona, come se fossero accadute a loro.

E’ possibile che siano veramente le sue guide astrali, così come viene fatto credere nello svolgimento della storia?

Realtà e sogno si mescolano, in un vortice di esilaranti situazioni nelle quali le cinque donne si confrontano, si parlano, si respingono.

Gemelli ascendenti Gemelli è un testo che, con grandissima ironia, affronta il tema delle scelte che ogni giorno ci troviamo a dover compiere, tra dubbi, indecisioni e ripensamenti. Diversi stati d’animo ci attraversano ad ogni decisione creando in noi una grande confusione. Non è sempre facile conciliare questi pensieri. Se poi aggiungiamo le opinioni degli amici che ci consigliano in base alle proprie esperienze personali, si rischia il black out emotivo.

Elisabetta Tulli ha la capacità di scrivere spettacoli attuali e brillanti, caratterizzati sempre da un’ironia intelligente. Anche il testo più leggero è ben costruito e articolato sia dal punto di vista del soggetto che da quello della caratterizzazione dei personaggi e delle relazioni tra loro.

Elisabetta Tulli, Floriana Monici, Ilaria Fioravanti e Gea Andreotti interpretano quattro donne strampalate e in disaccordo, dalla forte ed eccentrica personalità caratterizzando ognuna il proprio personaggio in maniera personale e peculiare.

Perno di tutto è il personaggio di Anna, interpretato dalla bravissima Giorgia Arena, intorno a cui ruotano tutte le dinamiche.

Fatti e parole convergono su di lei da quattro fronti e deve restituire ogni volta la giusta risposta e reazione rispettando tempi precisi.

Cinque personaggi ben delineati, cinque personalità diverse, voci dissonanti che si fronteggiano in un’esilarante baruffa che offre uno spunto di riflessione sulla questione se in amore si debba essere guidati dalla ragione o dall’istinto e riserva un momento di amarezza.

A completare il cast, la presenza maschile di Donato Altomare, divertente nel doppio ruolo dell’“osservatore” e di Matteo, ex fidanzato fedifrago di Anna.

La regia di Elisabetta Tulli è dinamica e frizzante, ma necessita di qualche aggiustamento in corsa nei passaggi più rapidi e di maggior chiarezza nei momenti di svolta, elementi che potrebbero risultare più identificabili grazie anche ad un diverso uso delle luci.

 

Gemelli ascendente Gemelli

scritto e diretto da Elisabetta Tulli

con Giorgia Arena, Elisabetta Tulli, Gea Andreotti, Floriana Monici, Ilaria Fioravanti, Donato Altomare.

 

IMG_20170913_174849

20170912_205553

FacebookTwitterPinterestGoogle +Stumbleupon