Finale Festival inDivenire 2

Festival inDivenire

teatro danza arte musica cinema

3 – 15 ottobre 2017

Spazio Diamante

un progetto di Alessandro Longobardi

Fabrizio Gifuni_ Finale Festival inDivenire 2

direzione artistica Giampiero Cicciò

organizzazione eventi Francesco De Vecchis

Proclamati i vincitori della Prima Edizione del Festival inDivenire

 

 Fabrizio Gifuni_ Finale Festival inDivenire Finale Festiva inFivenire i vincitori

Vox Family della Compagnia Sus Babi Teatro, per la sezione Prosa, e 8×8=64 della Compagnia Ritmi Sotterranei, per la sezione danza, vincono la Prima Edizione del Festival inDivenire

E’ calato il sipario sulla prima edizione del Festival inDivenire, progetto multidisciplinare  ideato da Alessandro Longobardi, con la direzione artistica di Giampiero Cicciò e l’organizzazione agli eventi di Francesco De Vecchis, nato con l’obiettivo di valorizzare spettacoli di teatro e danza work in progress, ossia ancora in cerca di un contesto in cui esprimersi e realizzarsi, attraverso l’assegnazione del Premio inDivenire.

A contendersi il riconoscimento, che consiste in due settimane di residenza per le prove e il debutto dello spettacolo vincitore allo Spazio Diamante, sono state 21 compagnie- 14 per la sezione prosa- Compagnia Ragli, PAT – Passi Teatrali, FattoreK/Zerkalo AC, Sus Babi Teatro, Teatro Segreto, Centro Culturale Mobilità delle Arti, Teatro Azione, Nuccetelli / Vinella, BluTeatro, Compagnia Sasiski!, Bologninicosta , FMG, I Cani Sciolti,  TeatroNovanta-  e 7 per la sezione danza- Ritmi Sotterranei, Collettivo B_Sides Us, Stresupilami, KANNON Performing Dance, Compagnia Echoes, Valeria Loprieno/Cie Twain,Valeria Andreozzi- che, seppur con stili diversi, sono alla ricerca di un’arte teatrale fulcro di un progetto evolutivo sociale da attuare tramite la denuncia, l’ironia e  la poesia.

Il vincitore assoluto del Miglior progetto di Prosa della Prima edizione del Premio inDivenire, decretato dalla somma dei voti della giuria tecnica e del pubblico, è  lo spettacolo Vox Family della Compagnia Sus Babi Teatro. L’autore e regista Francesco Petruzzelli e l’intero cast ( Roberta Azzarone, Carlotta Mangione, Lorenzo Parrotto, Michele Lisi, Cristina Poccardi, Cristina Pelliccia, Luigi Biava) sono stati premiati da Fabrizio Gifuni per un lavoro “ Composto di relazioni ironicamente contraddittorie, capaci di ritrarre, attraverso un gioco di multipli, idiosincrasie e vezzi delle più classiche dimensioni familiari. Le scene si susseguono con ritmo spiazzante e con frequenti incursioni in realtà parallele e degenerate. Il risultato è una messa in scena in cui  si avverte tutta l’energia e la giovinezza di una compagnia dalle qualità tecniche fortemente ammirevoli. Notevole l’omogeneità di tutti i valori in campo da quelli drammaturgici a quelli interpretativi “.

Daniele Salvo ha consegnato il riconoscimento per la Miglior Regia a Gianluca Merolli per Due atti senza vedere della compagnia TeatroNovanta, il quale si è aggiudicato anche il premio come Miglior Attore, conferitogli da Graziano Piazza.

Ex equo per il Premio Miglior Attrice a Giulia Maulucci e Carlotta Mangione, rispettivamente interpreti degli spettacoli Amleto:untitled della compagnia Teatro Azione e Vox Family della Compagnia Sus Babi Teatro, premiate da Alvia Reale.

Ad ottenere il Premio per il Miglior Testo Francesco Petruzzelli sempre per Vox Family, mentre la Menzione Speciale della Giuria per la sezione prosa è andata ad Alessandro Blasioli per il suo DPR-Web Sommerso( Compagnia Sasiski), entrambi proclamati da Giuseppe Manfridi.

Per quanto riguarda la categoria danza il Premio per il Miglior Progetto della Sezione Danza è stato conferito da Monica Vannucchi a 8×8=64 di Alessia Gatta e il suo ensemble Ritmi sotterranei (Gioele Coccia, Viola Pantano, Marco Grossi, Vanessa Guidolin).

Miglior Danzatore è stato proclamato Gioele Coccia della Compagnia Ritmi Sotterranei, invece Miglior Danzatrice Chiara Verdecchia della compagnia Stresupilami, premiati da Marco Angelilli e Marco Mattolini.

Infine, Denise Tortora e Margherita Dotta del Collettivo B_Sides Us hanno ricevuto la Menzione Speciale della Giuria Sezione Danza, consegnatagli da Aurelio Gatti.

I vincitori, decretati dalla somma dei voti della giuria tecnica presieduta dal Direttore Artistico Giampiero Cicciò e  composta da Sonia Barbadoro, Gianni Guardigli, Giuseppe Manfridi, Rossella Marchi, Luciano Melchionna per la sezione prosa e Marco Angelilli, Gloria Pomardi e Monica Vannucchi per la sezione danza, hanno ricevuto le opere dell’artista messicano Luis Alberto Alvarez, membro fondatore dello StudioSotteraneo.

 

INFO

Spazio Diamante

Via Prenestina 230 B – Roma

www.spaziodiamante.it; premioindivenire@salaumberto.com

info:06 80687231

FacebookTwitterPinterestGoogle +Stumbleupon