dancing partners

STAGIONE

settembre – dicembre 2021

MAI PIU’ SOLI

9-14 Novembre 2021

DANCING PARTNERS + SPELLBOUND 25

SPELLBOUND CONTEMPORARY BALLET 

Una settimana dedicata alla danza contemporanea internazionale
per festeggiare i 25 anni di attività della celebre compagnia romana.

Direzione Artistica Mauro Astolfi
Direzione Generale Valentina Marini

Dancing Partners e Spellbound25 al Teatro Vascello

Fra pianeti da colonizzare e misteriosi bazar retro-futuristi, otto creazioni coreografiche, tre autori, quattro compagnie e due giorni di condivisione creativa aperta al pubblico per una intera settimana dedicata alla danza contemporanea internazionale. È Spellbound 25, il programma firmato dai coreografi Mauro Astolfi, Marcos Morau e Marco Goecke sotto la direzione generale di Valentina Marini, in scena al Teatro Vascello di Roma dal 9 al 14 novembre per festeggiare i 25 anni di attività di Spellbound Contemporary Ballet, compagnia romana di danza fra le più plurali e vocate all’internazionalizzazione presenti sulla scena contemporanea. Inizialmente programmato per il 2020, anno del venticinquennale della compagnia, l’evento è stato posticipato nel 2021 a causa delle restrizioni dovute alla pandemia e segna il ritorno di Spellbound sulla scena capitolina dopo un periodo di assenza.

Il progetto Spellbound 25 è una produzione Spellbound realizzata con il contributo del Ministero della Cultura, di Regione Lazio – Dipartimento Cultura, Politiche Giovanili e Lazio creativo, in collaborazione con l’Ambasciata di Spagna a Roma e in coproduzione con MilanoOltre e Cult!ur Partner. 

La settimana si apre martedì 9 novembre con l’inizio di una due giorni dedicata a Dancing Partners, progetto in rete itinerante nato nel 2013 – di cui fanno parte la compagnia Thomas Noone Dance (Spagna), la Norrdance (Svezia), la Company Chameleon (Inghilterra), il collettivo Franctis Dance Company (Germania) e la stessa Spellbound Contemporary Ballet – perpromuovere il lavoro degli artisti coinvolti attraverso pratiche di residenza, laboratori e incontri in un’ottica di scambio creativo e condivisione. In occasione di questa tappa romana del 2021 il pubblico presente al Teatro Vascello potrà assistere a estratti di After the Party della compagnia spagnola Thomas Noone Dance, alla Prima Nazionale di Ordinary People del collettivo di base a Friburgo Frantics Dance Company, alla Prima Romana di Amaranthine degli inglesi Company Chameleon e alla Prima Romana di Ascent di Spellbound Contemportary Ballet.

Dall’11 al 14 novembre invece il programma ideato da Astolfi, Morau e Goecke, tre autori diversi ma accomunati da una danza densa, precisa, riconoscibile. Quattro le creazioni che i danzatori di Spellbound porteranno in scena ogni sera: due progetti corali, l’onirico Marte del coreografo spagnolo Morau e l’immaginifico Wonder Bazaar di Astolfi, entrambi costruiti sull’interno organico di Spellbound costituito da nove performer; e due progetti a solo, l’acclamato Affi di Goecke, affidato alla tecnica di Mario Laterza, e il nuovo Unknown Woman di Astolfi dedicato ad una straordinaria interprete, Maria Cossu, che nell’anno del venticinquennale festeggia venti stagioni con Spellbound. 

Unknown Woman è un racconto serio ed immaginario allo stesso tempo, è un raccoglitore di memorie e di pensieri di quello che è accaduto con un’artista importante in 20 anni di collaborazione e di condivisione. Non so dove finisce l’immaginazione e quanto invece ho imparato da lei in questi 20 anni. Da sconosciuti siamo ancora in sala, ci osserviamo, ci regaliamo e ci rubiamo cose, ma ci conosciamo bene e per questo camminiamo ancora insieme.” così l’autore presenta la propria creazione. Da questa riflessione intima si passa invece a quella più socioculturale e politica di Wonder Bazaar, sempre di Astolfi, un ragionamento intorno all’alienazione tecnologica del mondo contemporaneo per ritrovare la strada di un nuovo umanesimo. Wonder Bazaar è un avamposto di una umanità servoassistita da una tecnologia desueta, un emporio a buon mercato dove cercare di riparare i danni di una vita che non si riesce a capire e a controllare. I rapporti umani ormai ridotti al minimo lasciano spazio ad una fiducia cieca e priva di senso nei confronti di una macchina. Ma la meraviglia di questo bazaar è che paradossalmente proprio in questo cimitero meccanico si risolvono importanti teoremi sul senso della vita e ci si ricorda che le macchine sono state costruite da noi. “Il motore del mio lavoro è l’angoscia, può diventare una fonte di speranza. Rendere l’angoscia visibile e palpabile per trasformarla in bellezza” sembra fargli eco il coreografo tedesco Marco Goecke che a Spellbound 25, su musiche di Johnny Cash, presenta il solo maschile Affi, una delle sue creazioni di maggior successo internazionale, dal 2006 nel repertorio dello Scapino Ballet di Rotterdam e passato negli anni nelle grandi città di tutto il mondo, da New York a Istanbul

Chiude il programma Marte, nuovo lavoro del catalano Morau per Spellbound Contemporary Ballet, una riflessione malinconica sulla forza della giovinezza e sul desiderio come forza motrice, che trova nel Dio della guerra (ma anche della passione e della sessualità) e in un pianeta vuoto in attesa di essere colonizzato le sue metafore perfette. Un progetto che riflette sui concetti di piacere, desiderio e tensione e sul conflitto fra individuo e collettività, fra presente e futuro, tra materia organica e tecnologia. Considerato uno degli artisti più creativi della sua generazione e attualmente impegnato in una nuova produzione presso il Nederlands Dance Theater, Marcos Morau in Italia ha creato finora esclusivamente per Spellbound Contemporary Ballet.

PROGRAMMA

DANCING PARTNERS
9 e 10 novembre h 21

Company Chameleon (Inghilterra) | AmaranthinePrima Romana
Frantics Dance Company (Germania) | Ordinary People Prima Nazionale
Spellbound Contemporary Ballet (Italia) | Ascent Prima Romana
Thomas Noone Dance (Spagna) | After the PartyBiglietti: https://www.vivaticket.com/it/biglietto/dancing-partners/160354

SPELLBOUND 25
11 e 12 novembre h 21
13 novembre h 19
14 Novembre h 17
Wonder Bazaar | Mauro Astolfi/Spellbound Contemporary Ballet
Unknown Woman | Mauro Astolfi/Maria Cossu
Affi | Marco Goecke/Mario Laterza
Marte | Marcos Morau/Spellbound Contemporary Ballet
Biglietti:
https://www.vivaticket.com/it/biglietto/spellbound-25/160368

Info e biglietteria

Info 065898031 promozioneteatrovascello@gmail.com – promozione@teatrovascello.it

Prezzi intero € 20, ridotto over 65 €18, ridotto under 26 €15, info 065898031  promozioneteatrovascello@gmail.compromozione@teatrovascello.it

Teatro Vascello via Giacinto Carini 78 Roma Monteverde

Programma completo su: https://www.teatrovascello.it/ 

Come raggiungerci con mezzi privati: Parcheggio per automobili lungo Via delle Mura Gianicolensi, a circa 100 metri dal Teatro. Parcheggi a pagamento vicini al Teatro Vascello: Via Giacinto Carini, 43, Roma; Via Maurizio Quadrio, 22, 00152 Roma, Via R. Giovagnoli, 20,00152 Roma
Con mezzi pubblici: autobus 75 ferma davanti al teatro Vascello che si può prendere da stazione Termini, Colosseo, Piramide, oppure: 44, 710, 870, 871. Treno Metropolitano: da Ostiense fermata Stazione Quattro Venti a due passi dal Teatro Vascello. Oppure fermata della metro Cipro e Treno Metropolitano fino a Stazione Quattro Venti a due passi dal Teatro Vascello

SOSTIENI LA CULTURA VIENI AL TEATRO VASCELLO

FacebookTwitterPinterestGoogle +Stumbleupon