bohemian2

E’ andato in scena, giovedì 7 dicembre, al Teatro Brancaccio di Roma, lo straordinario concerto della Bohemian Symphony Queen Orchestra, un tributo a una delle rock band più amate a livello mondiale, i Queen.

Due ore senza intervallo di musica trascinante e coinvolgente, un concerto live ricco ed energico, fatto di rock, passione ed emozione. Sul palco una fantastica orchestra di 28 elementi diretta dal M° Luca Bagagli e una potente band  capace di restituire passione e rock. Tutti al servizio di quattro meravigliosi cantanti, diversi per voce e impostazione, ma capaci di esprimere il mondo rock dei Queen e dell’indimenticabile Freddie Mercury.

Bohemian Symphony – The Queen Orchestra è un magnifico concerto interamente basato sulle musiche dei Queen, composto in un mega evento che unisce mondi e strumenti mediatici diversi: una Rock Band, un’ Orchestra Sinfonica, quattro cantanti e spettacolari effetti visivi. Un viaggio attraverso il vastissimo repertorio dei Queen, perfettamente in linea con lo stile del gruppo rock inglese, ma con arrangiamenti orchestrali nuovi che ne esaltano l’incisività.

Un percorso musicale ed emozionale attraverso la ricchissima produzione della band inglese che ha compreso, oltre ai grandissimi successi immortali e che tutti conoscono, anche brani più ricercati e forse meno noti alla massa: A Kind of Magic, The Miracle, Bycicle Race, Who Wants To Live Forever, Innuendo, I Want ToBreak Free, Another One Bites The Dust, Under Pressure, The Show Must Go On, I Want It All, Bohemian Rhapsody, Radio Gaga,  Barcelona, Somebody to Love, We Will Rock You, We Are The Champions e ancora tante, tante altre.

Gli straordinari cantanti Luca Marconi, Roberta Orrù, Jordan Trey e Alessandra Ferrari, già noti al pubblico di Notre Dame de Paris, Rapunzel e Roma Opera Musical hanno entusiasmato il numerosissimo pubblico in platea interpretando con grinta, passione e grandissima energia, bellissimi brani da solisti, emozionanti duetti e coinvolgenti e potenti quartetti. Le voci si sono unite nelle tessiture più dolci per poi deflagrare in quelle più graffianti e potenti, alternando momenti più intimi e delicati a momenti decisamente rock e passando per alcuni virtuosismi lirici.

Sul palco con loro, oltre alla già citata orchestra, due straordinari musicisti, il chitarrista Lorenzo Milone e il bassista Giacomo Vitullo, che, oltre a sostenere ritmo e cantanti in prima linea, hanno  trasmesso un’energia pazzesca.

A guidare gli spettatori in questo viaggio, la voce di Riccardo Ballerini, narratore onirico che ha scandito le varie tappe dello spettacolo. A impreziosire la messa in scena, poi, la presenza di due bravissimi acrobati, Zenzero e Cannella.

Il tutto è stato arricchito e reso ancora più suggestivo dai bellissimi effetti video e dalle incredibili proiezioni.

Bohemian Symphony – The Queen Orchestra è stato un grandissimo concerto rock, un tributo a dei pilastri della musica mondiale, che ha visto con grandissimo successo e straordinario effetto unirsi una signora Orchestra con una Rock Band decisa e aggressiva e che ha divertito, emozionato e fatto scatenare un pubblico decisamente soddisfatto e partecipativo.

Foto di copertina di Flavio Di Properzio

FacebookTwitterPinterestGoogle +Stumbleupon