Altrove_Blues in sedici_6-7Apr_ph Andrea Samonà

Venerdì 6 e Sabato 7 Aprile 2018, h.20.00

presso Altrove Teatro Studio, in Via Giorgio Scalia 53 / Metro Cipro

ALTROVE TEATRO STUDIO

presenta

BLUES IN SEDICI

di Stefano Benni

Altrove_Blues in sedici_6-7Apr_ph Andrea Samonà

con Ottavia Bianchi, Giorgio Latini, Alessandra Mortelliti e Stefano Vona Bianchini

e con Giacomo Ronconi alla chitarra

Regia di Ottavia Bianchi

 

Lettura per Coro e Voci Sole, con Musica dal Vivo

 

Il prossimo 6 e 7 Aprile alle ore 20.00, all’Altrove Teatro Studio in Via Giorgio Scalia 53, è tempo di letture e musica dal vivo, con lo spettacolo BLUES IN SEDICI di Stefano Benni, adattato e diretto dalla regia di Ottavia Bianchi, tra le protagoniste sul palco insieme agli attori Giorgio Latini, Alessandra Mortelliti, Stefano Vona Bianchini e al chitarrista Giacomo Ronconi.

In quell’Altrove il grande Stefano Benni non è mai mancato. E’ stato presente sin dagli albori del teatro, costruito dal niente con grande passione e fatica dalla giovane coppia Bianchi Latini. Alla prima apertura degli spazi era li, tra la folla, brindando alla nascita di un nuovo luogo dedicato alla cultura, che annoverava il suo nome tra i maggiori autori contemporanei a cui la compagnia del teatro fa riferimento. E infatti, a meno di due mesi dall’apertura dello spazio, va in scena Blues in sedici, che Benni ha scritto al termine degli anni’90, prendendo spunto da un fatto di cronaca degli anni ’80: un padre, mosso da presentimento, si precipita in una sala giochi e, trovandosi nel bel mezzo di un regolamento di conti, viene colpito da un proiettile vagante, salvando la vita al suo stesso figlio.

NOTE DI REGIA a cura di Ottavia Bianchi: << Anni fa mi imbattei in questa ballata e me ne innamorai. Le mille voci di questa città cupa, i suoi muri neri scolanti, i rumori del metallo e dei videogiochi hanno continuato a suonarmi nella testa fino ad oggi. Ho pensato ad un vecchio garage, come ce ne sono tanti in città, dove da giovani molti di noi si sono rifugiati, talvolta trovando la salvezza, rapiti dalla musica e dal sogno di fare arte. Qui due voci femminili e due maschili “suonano”, letteralmente, la ballata stessa, come uno strumento umano fatto di musica e parole. A voce nuda si confondono col suono della chitarra elettrica, per restituire il magma viscerale di questa città dolente, di queste anime divise dal destino >>.

 

MODALITA’ D’INGRESSO / ALTROVE TEATRO STUDIO

Venerdì 6 e Sabato 7 Aprile / Spettacolo ore 20.00

Prezzi: Intero 15€ / Ridotto 10€ / Tessera Associativa 2€
Per INFO e PRENOTAZIONI: 334.8387317 – 347.6468318

 

FacebookTwitterPinterestGoogle +Stumbleupon