The Best of Musical è un concert show suonato e cantato dal vivo che ripercorre i grandi spettacoli realizzati da Stage Italia tra il 2009 e il 2013: La Bella e la Bestia, Mamma Mia, Sister Act, La Febbre del Sabato Sera.

Alla regia Chiara Noschese; orchestrazioni e direzione musicale di Simone Manfredini; coreografie di Eleonora Lombardo.

Un emozionante percorso attraverso i quattro musical citati con la presenza dei protagonisti originali.

BOM è un evento nuovo che porta in scena venti artisti e performer che cantano e ballano sulle mitiche canzoni degli Abba, dei Bee Gees e di Alan Menken.

Protagonisti sono: Arianna, Michel Altieri, Francesca Taverni, Michele Carfora, Loretta Grace, Timothy Martin, Gabrio Gentilini, Marina Maniglio, Massimiliano Pironti.

Completano il cast: Giacomo Angelini, Lucia Blanco, Samuele Cavallo, Elisa Lombardi, Chiara Materassi, Federica Rosati, Azzurra Tassa, Nicola Trazzi, Giulio Benvenuti, Simona Di Stefano, Stefania Paternò.

A fare da ponte tra il pubblico e gli artisti, Martina Colombari.

Ho assistito a questo spettacolo il 26 marzo 2014, a Roma, all’Auditorium della Conciliazione e devo dire che mi è piaciuto.

Unica rimostranza: manca un filo conduttore, non c’è continuità tra le scene, si passa dall’una all’altra senza fluidità. Lo spettacolo dà l’idea di essere stato provato poco.

I protagonisti, però, sono sublimi e ti fanno apprezzare ogni momento; il finale, soprattutto, è davvero travolgente e tutti gli spettatori non possono che alzarsi a cantare e ballare.

Arianna conferma il suo talento; per lei recitare e cantare sembra facile e naturale come bere una tazza di tè.

Michele Carfora, per il quale io stravedo da..(beh mi ha chiesto di non ricordargli da quanto) è grandioso; nonostante la bravura di tutti è quello che spicca.

Timothy Martin è una forza della natura, un uragano; si muove e canta come solo i neri sanno fare.

Di Loretta Grace ho già parlato nel post relativo a Ghost; Loretta è forte, è trascinante e ha una voce potente.

Ulteriore conferma, per mio gusto personale, tra i membri dell’ensemble, Nicola Trazzi: un ballerino da cui mi aspetto molto. Staremo a vedere.

FacebookTwitterPinterestGoogle +Stumbleupon