Empty Stage --- Image by © William Whitehurst/CORBIS

APRE A  NOVEMBRE IL NUOVO TEATRO CIAK.

APPENA RESTAURATO, IL PALCOSCENICO DI VIA CASSIA SI PRESENTA COME UN POLO CULTURALE PER LA CITTA’ CON UNA STAGIONE RICCA DI

PROSA, DANZA, MUSICA, CABARET, GIALLO E MOLTO ALTRO

LA STAGIONE TEATRALE

2018/2019

Dopo un restauro che l’ha trasformato da cinema in una modernissima sala teatrale, con 400 poltrone e un bistrot per un aperitivo prima dello spettacolo, a novembre si inaugura la prima stagione del Teatro Ciak.

Un palcoscenico versatile e dinamico, aperto ai più giovani e alle famiglie, il Ciak vuole essere un polo culturale per la città, un teatro con un cartellone di ampio respiro che spazia dai classici agli spettacoli del Teatro Stabile del Giallo, dal teatro per le scuole e le famiglie, alla comicità, alla danza e alla musica.

La trasformazione del Ciak da cinema a teatro è nata con l’intento di mantenere vivo uno spazio aperto negli anni ’50 (il Teatro Cassio) come casa dell’avanspettacolo e che è stato fino a poco tempo fa uno dei cinema storici del quartiere Cassia. Il restauro di uno spazio non più abituato al teatro ha comportato un impegno considerevole: un grande palcoscenico (16X9) con le relative strutture di sospensione, sipari, quinte e soffitti, 400 poltrone, camerini per gli artisti, la realizzazione di un Foyer/bistrot, un nuovo botteghino, uffici. Tutto con il totale rinnovo degli impianti tecnici e di sicurezza.

Ringraziamo Gigi Proietti che ha tangibilmente partecipato alla realizzazione del progetto per consentire agli abitanti del quartiere di avere a disposizione un polo culturale. Prossimamente il teatro ospiterà spettacoli  della Politeama società di produzione di Gigi Proietti

La supervisione artistica delle commedie è stata affidata a Maurizio Micheli, la direzione artistica del Teatro Stabile del Giallo è curata da Raffaele Castria, la direzione del Teatro dedicato alle scuole e famiglie è di Carla Marchini del Teatro Le Maschere, gli appuntamenti di Danza saranno curati dalla Compagnia nazionale di Raffaele Paganini e dalla Compagnia Almatanz di Luigi Martelletta, la sezione  dedicata alla comicità sarà organizzata da Massimiliano Franco, che da quest’anno ha preso la gestione della storica rassegna estiva All’ombra del Colosseo  che rivivrà al Ciak in versione invernale.

Ad aprire la stagione 2018/2019 del Teatro Ciak sarà lo Stabile del Giallo il 15 novembre con lo spettacolo tratto dal celebre film diretto da Sidney Lumet  LA PAROLA AI GIURATI, di Reginald Rose, per la regia di Raffaele Castria. 12 uomini diversi per età ed estrazione sociale sono rinchiusi in un’aula di tribunale per decidere la sorte di un sedicenne accusato di parricidio…

Si prosegue sempre all’insegna del Giallo dal 20 dicembre con CLUEDOS Giallo Interattivo, regia di Raffaele Castria, un classico del genere per le famiglie, il Giallo  interattivo ideale per le feste natalizie.

Per la Prosa dal 10 gennaio 2019 Maurizio Micheli presenta IL PIU’ BRUTTO WEEK END DELLA NOSTRA VITA, di Norm Foster, con Maurizio Micheli, Benedicta Boccoli, Nini Salerno e Antonella Elia. La verità e le bugie raccontate da Foster ci risucchiano in un umorismo che ci accompagna per tutto lo spettacolo.

Dal 31 gennaio lo Stabile del Giallo presenterà l’imperdibile SHERLOCK HOLMES. UNO STUDIO IN ROSSO, spettacolo che partendo dalla sua ultima avventura farà rivivere allo storico personaggio una delle sue più famose indagini.

Il 23 e 24 febbraio Anna Galiena, Debora Caprioglio, Caterina Murino e Paola Gassman sono le protagoniste di OTTO DONNE E UN MISTERO, di Robert Thomas, con la regia di Guglielmo Ferro. Una comicità noir seduce lo spettatore attraverso un mistero e intorno ad esso, 8 donne accompagnano un thriller dall’ingranaggio perfetto, 8 donne con un unico comune fine: la sopravvivenza.

LA CANTATRICE CALVA di E. Ionesco, nell’originalissimo adattamento di Emiliano Luccisano, con Claudio Cappotto, Ilary Rossi e Sonia Melchiorre sarà in scena dal 27 febbraio.   

Dal 21 marzo torna sul palco del Ciak  Maurizio Micheli  con  BEATI I POVERI, testo del quale  è autore, regista e interprete, con Benedicta Boccoli, Nini Salerno e Nina Pons. Storia tragicomica dei nuovi poveri al tempo della crisi, BEATI I POVERI fa sorridere e riflettere  sulla quotidianità che spesso viviamo con disattenzione.

A marzo approda poi al Ciak l’esilarante Gene Gnocchi con SCONCERTO ROCK, accompagnato in scena da Diego Cassani alla chitarra. Uno spettacolo di grande comicità che vede il poliedrico artista nelle vesti di “The Legend”, anziana rockstar tornata alla ribalta nel tentativo di risolvere i suoi problemi economici…

Grande attesa per Glauco Mauri e Roberto Sturno in scena dall’11 al 14 aprile con SERATA SHAKESPEARE. IL CANTO DELL’USIGNOLO, con le musiche eseguite dal vivo da Giovanni Zappalorto. Glauco Mauri e Roberto Sturno  danno voce alle immortali opere di Shakespeare in un caleidoscopio che attinge alle pagine più belle del Bardo.

Dal 25 aprile sarà in cartellone il cult britannico LA DONNA IN NERO di Susan Hill con la regia di Raffaele Castria,  il secondo spettacolo più longevo del West End, attualmente in scena al Fortune Theatre di Londra, una ghost story nella quale realtà e finzione si mischiano togliendo il respiro e qualsiasi rassicurante certezza.

E il 30 aprile e il primo maggio Giuseppe Pambieri sarà in scena con CENTOMILA, UNO E NESSUNO. LA CURIOSA STORIA DI LUIGI PIRANDELLO, scritto e diretto da Giuseppe Argirò. Lo spettacolo racconta gli aspetti meno visitati della vita di Pirandello attraverso un viaggio ironico e appassionato nell’universo pirandelliano narrato dai suoi stessi personaggi.

Barbara De Rossi e Francesco Branchetti saranno sul palco del Ciak il 15 maggio con l’intenso testo di Gianni Guardigli CORO DI DONNA E UOMO. RECITAL A DUE VOCI, un giro del mondo, un’incursione nell’universo dei rapporti uomo-donna, una fotografia senza ritocchi sul bene e sul male annidati nel tessuto connettivo della natura umana.

Ma il Teatro Ciak sarà anche Musica, con lo spettacolo-documentario sulla vita di FRIDA KHALO: BAILANDO LA VITA (il 6 marzo),  con musica dal vivo e Flamenco ideato e diretto da Manfredi Gelmetti. Un viaggio nell’intimità tormentata della pittrice, nella lotta con se stessa per la sopravvivenza, per l’accettazione di una vita segnata da una malattia incurabile. E poi il 2 aprile la Musica torna con Antonello Fassari in scena con EDUARDO’S ROCK, uno spettacolo a cura di Gino Auriuso ed Antonello Fassari in scena con Irma Ciaramella. Il grande Eduardo viene rappresentato dalla forza della musica rock e da tre attori con versi, parole, aneddoti della sua vita privata e brani tratti dai suoi più famosi testi teatrali.

Per la Danza invece la Compagnia di Raffaele Paganini e la compagnia Almatanz di Luigi Martelletta proporranno classici come LO SCHIACCIANOCI (3-4 dicembre), una favola tradizionale e grande balletto del repertorio riproposto in una versione attuale, allegra e colorata, IL LAGO DEI CIGNI (2-3 marzo), un nuovo lavoro del coreografo Luigi Martelletta che proporrà un balletto stilisticamente più snello, dinamico e vivace, LA BELLA ADDORMENTATA (18-19 maggio), una favola romantica che subirà nel corso dello spettacolo sorprendenti trasformazioni.

Il Teatro dedicato alle scuole e alle famiglie presenterà tutte le domeniche mattina IL PICCOLO PRINCIPE,  BUON NATALE MR SCROOGE, E POI…PINOCCHIO, IL FLAUTO MAGICO,  IL GIOCATORE e ODISSEA.   

Il Teatro Ciak ha da poco iniziato la sua prima campagna abbonamenti. Per tutte le informazioni sugli spettacoli si può consultare il sito del www.teatrociakroma.it, sul sito www.ticketone.it o al botteghino dalle 9,00 alle 13,00 e dalle 16,00 alle 19,00. Tel. 0633249268.

TEATRO CIAK

VIA CASSIA 692

TEL. 0633249268

www.teatrociakroma.it

orario spettacoli: serali ore 21, pomeridiana ore 17

biglietti intero euro 25,00-ridotto ore 22,00

FacebookTwitterPinterestGoogle +Stumbleupon