BeautyPlus_20180416175621017_save

BeautyPlus_20180416175621017_save

 

Antonio Melissa, reduce dai successi di Amalfi 839 AD, che quest’anno ha chiuso la stagione con la 500esima replica, di Actor Dei-L’attore di Dio con Attilio Fontana che riprenderà a Gennaio al Palapartenope di Napoli, e dopo il debutto di Rebellum-Storia di un amore eterno e la regia di That’s Amore Show, continua con il Tour di Rosso Napoletano-Quattro giornate d’Amore.
Musical scritto e diretto da Vincenzo Incenzo dove Antonio affianca la bellissima Serena Autieri. Le coreografie sono firmate dal coreografo Bill Goodson e la direzione musicale affidata al Maestro Vincenzo Campagnoli. Il tutto inserito in un suggestivo apparato scenico creato da Roberto Crea, con i costumi di Concetta Iannelli ed il disegno luci di Luigi Ascione.

Rosso è il colore dell’amore, della passione, della superstizione, del pomodoro, del sangue, del fuoco, della rabbia, della preghiera e della resistenza di un popolo che, armato solo del suo orgoglio e della sua geniale creatività durante le Quattro Giornate di Napoli, insorse contro l’oppressione per salvare i suoi figli e la sua ricca e gioiosa identità.
Dodici personaggi e un grande corpo di ballo gravitano tra le rovine di una Napoli allo stesso tempo contingente e fuori dal tempo, che in una sorta di astrazione temporale parla e partecipa, come un coro greco, per bocca dei suoi muri, dei suoi vicoli e dei suoi sotterranei.
Siamo nel settembre 1943. Alla notizia dell’armistizio, Napoli è in festa. La panettiera Carmela ( Serena Autieri ) che ha accantonato la sua femminilità per crescere da sola la sua bambina, riapre felice il suo forno. L’incontro fortuito con il Tedesco Raphael ( Antonio Melissa ) un avvenente e atipico soldato che rifiuta la guerra e ama le canzoni napoletane, riaccende nel cuore di Carmela una fiamma di tenerezza.
Ma dopo poche ore Hitler, dichiarando il tradimento dell’alleata Italia, incarica il colonnello Scholl di prendere il comando di Napoli e punire ogni disertore.
Carmela e Raphael si ritrovano tragicamente separati. Dopo i primi tragici eventi, l’uccisione da parte dei nazisti del marinaio Andrea (Bruno Cuomo) accende l’orgoglio del popolo napoletano e scatena la rivoluzione. Il burbero Professore Ferdinando (Pippo Cangiano) che ha avuto una storia con la vedova Donna Rosa (Maria Del Monte), mamma di Carmela, e che da anni rivendica la non chiara paternità della figlia, scuote gli animi della sua comunità a suon di citazioni dotte. Forte del suo improbabile passato in politica prepara la resistenza del suo quartiere con scugnizzi e volontari armandoli di ideali e battipanni.
Insieme alla musica, all’ironia, agli scugnizzi e ai femminielli, al caffè e alle superstizioni, alle Madonne e alla pizza, alle prostitute e alla borsa nera va in scena l’anima nobile, spregiudicata e intramontabile di una Napoli capitale d’Europa.
Nel cast anche:
Vincenzo Padulano, Giovanni Quaranta, Miriam Rigione, Arianna Sorrentino, Cristian Severino, Lorena Zinno, Raffaele Cava, Vincenzo Scocuzzo, Roberto Acunzo, Noemi Buonomo, Sara Robustelli, Flora Oliviero.
Rosso Napoletano dopo aver debuttato al Teatro Augusteo di Napoli, e replicato al Teatro Comunale di Bolzano e diversi teatri campani sarà ancora in scena per questo fine 2018
Il 1° Novembre presso il Teatro Lyrick di Assisi;
Dal 9 al 18 Novembre presso il Teatro Al Massimo di Palermo.

 

iz8ddrlQ

RossoNapoletano_70x100 copia

FacebookTwitterPinterestGoogle +Stumbleupon