50° FESTIVAL TEATRALE 

 DI BORGIO VEREZZI

 

Roma, 26 maggio 2016 – Dieci spettacoli, nove dei quali in prima nazionale, e 22 sere di spettacolo in piazza Sant’Agostino dal 14 luglio al 21 agosto, precedute da un’anteprima nelle grotte e dalla rassegna introduttiva “Palco ai Giovani!”: è il ricco programma con cui il Festival di Borgio Verezzi si accinge a celebrare la 50.ma edizione, che per l’occasione propone anche una serie di eventi collaterali.

Il cartellone è stato presentato oggi a Roma, nella filiale di Banca Passadore, alla presenza di molti di coloro che ne saranno protagonisti, tra i quali gli attori Mattia Sbragia,  Ivana Monti, Franco Graziosi, Carlo Simoni, Luciano Virgilio, Pietro Bontempo, Lello Arena, Fabrizio Vona, Benedicta Boccoli, Maximilian Nisi, Gianluca Guidi, Giampiero Ingrassia, Lucia Poli, Marilù Prati, Gaia De Laurentiis e Roberto Citran, e i registi Ricard Reguant, Geppy Gleijeses e Stefano Artissunch.

“Il Festival del 2016, nel clima di festa per la ricorrenza, privilegia il sorriso, ha per filo conduttore gli “umani sentimenti” e si aprirà nel ricordo di Gilberto Govi, icona della comicità ligure, del quale ricorre il Cinquantennale della scomparsa”, spiega il direttore artistico Stefano Delfino.

L’inaugurazione (14-15-16 luglio) è affidata  infatti alla sua commedia più celebre, “I manezzi pe majâ na figgia“, con Jurij Ferrini e Orietta Notari, poi il programma proseguirà con la versione teatrale del giallo più letto al mondo (110 milioni di copie vendute), “Dieci piccoli indiani” di Agatha Christie, una coproduzione italo-spagnola che tra gli interpreti ha Ivana Monti, Carlo Simoni, Franco Graziosi, Mattia Sbragia e Luciano Virgilio (19-20-21 luglio).

Quindi: “Padiglione 40, l’ordine imperfetto“, liberamente tratto da “Qualcuno volò sul nido del cuculo“, con i detenuti-attori della compagnia Scatenati del carcere di Marassi di  Genova, Matteo Alfonso e Carola Stagnaro (23 luglio); “Parenti serpenti“, con Lello Arena e Giorgia Trasselli (26-27-28 luglio); “Fiore di cactus“, con Benedicta Boccoli e Maximilian Nisi (30-31 luglio).

In agosto: “Serial killer per signora“, con Gianluca Guidi e Giampiero Ingrassia (3-4-5); “L’avaro” di Molière, con Alessandro Benvenuti e gli attori di Arca Azzurra Teatro (7-8); “Sorelle Materassi” di Aldo Palazzeschi, con Milena Vukotic e Lucia Poli (10-11); “L’inquilina del piano di sopra” con Gaia De Laurentiis e Ugo Dighero (17); “Ostaggi” di Angelo Longoni con Marina Massironi e Roberto Citran (20-21).

Il programma del Cinquantenario è completato dal prologo del 30 giugno in Grotta con “Happy Goldoni“, prodotto dallo Stabile di Genova, di e con la cantante e attrice Mercedes Martini accompagnata dal contrabbassista Riccardo Barbera, e poi dalla rassegna “Palco ai giovani!“: ai primi di luglio, “Ragazzi sul palco“, due spettacoli con gli studenti delle scuole superiori di Albenga e Savona; l’8 “Romeo e Giulietta” (nel Quadricentenario della morte di Shakespeare) portato in scena dalla Compagnia del Barone Rampante di Borgio Verezzi; il 9 il concerto inaugurale con l’Orchestra giovanile Riviera dei Fiori “Note libere“.

E infine, tanti eventi collaterali, come il concorso di grafica negli istituti superiori per un poster su Gilberto Govi, il manifesto e il logo del 50ennale realizzati rispettivamente dall’illustratore Sergio Olivotti e dagli allievi dell’Istituto Commerciale di Finale Ligure, le locandine sui classici del Festival create da 10 artisti italiani, le mostre delle foto e dei manifesti storici di mezzo secolo di teatro a Borgio Verezzi e infine il libro con la storia del Festival, realizzato con gli interventi di alcuni dei suoi protagonisti.

 

Inizio spettacoli ore 21.30 – Piazza S. Agostino

Info e biglietteria: 019 610167 – www.festivalverezzi.it  (apertura il 24 Giugno 2016)

Biglietteria in Viale Cristoforo Colombo 47, 17022 Borgio Verezzi

biglietteria@comuneborgioverezzi.it

Ufficio Stampa e P.R.:

Roma:  Viola Sbragia tel. 335 8369150   viola.sbragia@gmail.com

Borgio Verezzi:  Marina Beltrame tel. 338.8816304  festival@comuneborgioverezzi.it

 

50° FESTIVAL TEATRALE

DI  BORGIO  VEREZZI

Il Cinquantennale

 

“Gli Umani Sentimenti”

Ricordando Gilberto Govi

 

14 luglio – 21 agosto 2016

Piazza S. Agostino – Borgio Verezzi (SV)

 

Organizzazione:

Comune di Borgio Verezzi

Area Affari Generali, Cultura e Turismo

Via Municipio 17

17022 Borgio Verezzi (Savona)

Direzione amministrativa: cultura@comuneborgioverezzi.it

 

Direzione Artistica:

Stefano Delfino

 

Ufficio Stampa e P.R.:

Roma:  Viola Sbragia tel. 335 8369150viola.sbragia@gmail.com

Borgio Verezzi:Marina Beltrame tel. 338.8816304  festival@comuneborgioverezzi.it

 

 

50° FESTIVAL TEATRALE

      DI BORGIO VEREZZI

Il Cinquantennale

“Gli Umani Sentimenti”

Ricordando Gilberto Govi

 

Giovedì 14, Venerdì 15 e Sabato 16  luglio PRIMA NAZIONALE

I MANEZZI PE MAJÂ NA FIGGIA

di Niccolò Bacigalupo

Con Jurij Ferrini, Orietta Notari

e gli attori della Compagnia Progetto URT

Regia di Jurij Ferrini

Progetto URT e Teatro Stabile di Genova

 

Martedì 19, Mercoledì 20 e Giovedì 21 luglio

PRIMA NAZIONALE

DIECI PICCOLI INDIANI… E NON RIMASE NESSUNO!di Agatha Christie

Con Giulia Morgani, Pierluigi Corallo, Caterina Misasi,   Pietro Bontempo, Leonardo Sbragia, Mattia Sbragia, Ivana Monti, Franco Graziosi, Luciano Virgilio, Carlo Simoni

Regia di Ricard Reguant

Ginevra Media – Production

 

Sabato 23 luglio

PADIGLIONE 40, L’ORDINE IMPERFETTO

di Fabrizio Gambineri e Sandro Baldacci

Con Carola Stagnaro, Matteo Alfonso, Filippo Anania, Francesco Pedrazzi, Silvia Bargi e la Compagnia Scatenati del Carcere di Genova – Marassi

Regia di Sandro Baldacci

Associazione Culturale Teatro Necessario Onlus di Genova

 

Martedì 26, Mercoledì 27 e Giovedì 28  luglio

PRIMA NAZIONALE

PARENTI SERPENTIdi Carmine Amoroso

Con Lello Arena, Giorgia Trasselli,Andrea de Goyzueta, Marco Mario De Notaris, Carla Ferraro,

Autilia Ranieri, AnnaritaVitolo, Fabrizio Vona

Regia di Luciano Melchionna

Ente Teatro Cronaca Vesuvioteatro

 

Sabato 30, Domenica 31 luglio

PRIMA NAZIONALE

FIORE DI CACTUS

di Jean-Pierre Grédy e Pierre Barillet

Con Benedicta Boccoli, Maximilian Nisi, Anna Zago, Aristide Genovese, Piergiorgio Piccoli, Claudia Gafà, Anna Farinello, Matteo Zandonà

Regia di Piergiorgio Piccolie Aristide Genovese

Theama Teatro

Mercoledì 3, Giovedì 4, Venerdì 5 agostoPRIMA NAZIONALE

SERIAL KILLER PER SIGNORA

di Douglas J. Cohen

Con Gianluca Guidi, Giampiero Ingrassia,

Teresa Federico, Alice Mistroni

Regia di Gianluca Guidi

Ente Teatro Cronaca Vesuvioteatro

 

Domenica  7, Lunedì 8 agosto

PRIMA NAZIONALE

L’AVAROdi Molière

Con Alessandro Benvenuti, Giuliana Colzi, Andrea Costagli, Dimitri Frosali, Massimo Salvianti, Lucia Socci, Gabriele Giaffreda, Paolo Ciotti, Desirée Noferini

Regia di Ugo Chiti

Arca Azzurra Teatro

 

Mercoledì 10, Giovedì 11 agosto

PRIMA NAZIONALE

SORELLE MATERASSIlibero adattamento di Ugo Chiti dal romanzo di Aldo Palazzeschi

Con Milena Vukotic, Lucia Poli, Marilù Prati,

Gabriele Anagni , Sandra Garuglieri,

Luca Mandarini, Roberta Lucca

Regia di Geppy Gleijeses

Gitiesse Artisti Riuniti

 

Mercoledì 17 agosto

PRIMA NAZIONALE

L’INQUILINA DEL PIANO DI SOPRA

di Pierre Chesnot

Con Gaia de Laurentiis, Ugo Dighero, Laura Graziosi

Regia di Stefano Artissunch

Synergie Teatrali

 

Sabato 20, Domenica 21 agosto

PRIMA NAZIONALE

OSTAGGIdi Angelo Longoni

Con Marina Massironi, Roberto Citran,

Luisa De Santis, Giancarlo Ratti, Aram Kian

Regia di Matteo Oleotto

La Contrada – Teatro Stabile di Trieste

 

Inizio spettacoli ore 21.30 – Piazza S. Agostino

Info e biglietteria: 019 610167 – www.festivalverezzi.it

50° FESTIVAL TEATRALE

 DI BORGIO VEREZZI

Il Cinquantennale

“Gli Umani Sentimenti”

Ricordando Gilberto Govi

 

Il Festival Teatrale di Borgio Verezzi rappresenta uno degli eventi culturali e di intrattenimento di maggior rilievo della Regione Liguria, da oltre 20 anni riconosciuto e sostenuto dal Ministero dei Beni e Attività Culturali e del Turismo.

La qualità della programmazione estiva, unita alla speciale location nella suggestiva piazzetta di Sant’Agostino posta nel cuore di Verezzi, uno dei Borghi più Belli d’Italia, rende questo evento unico, prestigioso, di grande richiamo.

Nell’estate del 2016 il Festival spegnerà 50 candeline: un traguardo importante, che ne decreta la maturità e lo promuove ad evento storico a tutti gli effetti, appuntamento irrinunciabile dell’estate ligure. La storia del Festival è la storia del teatro italiano degli ultimi cinquant’anni: a Verezzi ha transitato il Gotha del palcoscenico italiano, qui sono sbocciati registi e attori diventati poi grandi protagonisti della scena nazionale, qui sono nati spettacoli che hanno lasciato un segno indelebile. Dal 1967 ad oggi, sono ben 259 gli spettacoli che sono stati rappresentati a Verezzi, la maggior parte dei quali hanno debuttato in Prima Nazionale, portando poi il nome di Verezzi e della Liguria in tutto il resto d’Italia.

Per questa importante occasione, il Comune di Borgio Verezzi insieme al direttore artistico Stefano Delfino, hanno progettato un’edizione straordinaria del Festival, che celebrerà degnamente l’anniversario e darà adeguato risalto agli Enti e alle Società che con il loro sostegno economico e promozionale lo  rendono possibile.

Innanzitutto, il Festival offrirà un programma ricco e variegato, che si svolgeràdal 14 luglio al 21 agosto con l’ospitalità di10 spettacoli (di cui 9 in Prima Nazionale),per un totale di22 seratedi teatro in piazzetta Sant’Agostino, precedute da un’importante anteprima nelle Grotte e da altri speciali eventi pre-Festival.

Il fill-rouge del Festival 2016, come previsto dal programma triennale presentato al MIBACT, sarà ‘Gli Umani Sentimenti’ e a questo tema si rifaranno tutte le pièce, parlandoci in particolare di amore, amicizia, solidarietà, invidia, odio, sentimenti familiari… Il colore che caratterizzerà il Cinquantennale sarà il rosso.

In questa straordinaria occasione, dopo la dedica dell’anno 2006 e dopo il grande successo riscosso nel 2014 con ‘Colpi di timone’, il Festival Teatrale sceglie anche di accostarsi nuovamente alla figura di Gilberto Govi, nel cinquantesimo della sua scomparsa: per questo l’inaugurazione della rassegna verezzina sarà affidata ad un debutto straordinario coprodotto da Progetto URT e dal Teatro Stabile di Genova, ‘I manezzi pe majâ na figgia’ di Niccolò Bacigalupo,diretto e interpretato da Jurij Ferrini,inserendosi a pieno titolo nell’ambito delle ‘celebrazioni goviane’ che la Regione Liguria sta tributando a questo grande ed indimenticabile attore genovese.

Il programma prevede una serie di titoli accattivanti – con preferenza per le commedie brillanti, tanto gradite dal pubblico – interpretati da grandi nomi dello spettacolo, alle prese con i più svariati ‘umani sentimenti’: le dinamiche familiari e di convenienza (‘I Manezzi…’, ‘Parenti Serpenti’, ‘Sorelle Materassi’, ‘L’Avaro’), i sentimenti amorosi (‘Fiore di cactus’ e ‘L’inquilina del piano di sopra’), i desideri di riscatto, dignità e libertà anche attraverso la ribellione (‘Padiglione 40’, ‘Ostaggi’), e infine i  sentimenti dell’invidia, della paura e  del sospetto (‘Dieci piccoli indiani’, ‘Serial killer per signora’). Un programma vario e ricco, capace di incontrare i gusti di tutto il pubblico.

Il Festival 2016 non torna indietro su alcune scelte di impegno sociale già presenti lo scorso anno: anche quest’anno aderisce al progetto ‘Teatro-Carcere’ ospitando lo spettacolo ‘Padiglione 40, l’ordine imperfetto’, prodotto dall’Associazione Teatro Necessario Onlus insieme alla Compagnia Scatenati composta dai carcerati di Genova Marassi, e come per il 2015 aderisce al progetto ‘Un Invito al Teatro – No-Limits’ – promosso dal Comune di Forlì in collaborazione con il ‘Centro Diego Fabbri’ di Forlì e con il Dipartimento Interpretazione e Traduzione Università di Bologna di Forlì (grazie al gemellaggio con il Plautus Festival di Sarsina e grazie al sostegno del Rotary Club Alassio) ospitando una serata di spettacolo dotata di audiodescrizione, fruibile da non vedenti o ipovedenti.

Giovedì 30 Giugno, prima dell’apertura della kermesse verezzina, quando ancora saranno in corso gli ultimi lavori per l’allestimento delle strutture teatrali, avrà luogo la speciale anteprima del Festival nelle suggestive Grotte di Borgio Verezzi: si tratta della Prima Nazionale Happy Goldoni!, uno spettacolo teatral-musicale tutto dedicato ai personaggi goldoniani, con l’attrice Mercedes Martini accompagnata dal contrabbasso di Riccardo Barbera. Lo spettacolo, prodotto dal Teatro Stabile di Genova, vuol essere un omaggio ad uno degli autori più rappresentati al Festival: con questo, salgono a 30 gli spettacoli goldoniani messi in scena a Verezzi dal 1967 ad oggi.

Nel celebrare l’importante traguardo del cinquantesimo con uno sguardo grato e consapevole alla lunga storia passata, il Festival verezzino non rinuncia però a guardare al futuro e a nuovi orizzonti, con un particolare occhio di riguardo per i giovani.

Per questo, a fianco della tradizionale programmazione del Festival, prenderà forma per la prima una sorta di ‘rassegna nella rassegna’ che precederà il Festival: PALCO AI GIOVANI!è un progetto di coinvolgimento, festa e collaborazione dedicato alle giovani generazioni, e comprenderà musica, teatro ed eventi:

 

  • nella prima settimana di luglio, in programma la serata Ragazzi sul Palco del Festival, con la rappresentazione di due spettacoli realizzato da due scuole superiori liguri (Liceo Giordano Bruno di Albenga e Liceo Orazio Grassi di Savona);

 

  • in omaggio al 400esimo anniversario della morte di Shakespeare (con questo salgono a 31 gli spettacoli scritti dal Bardo e andati in scena nella storia del Festival), sul palco verezzino il giorno 8 luglio debutterà in Prima Nazionale la nuova produzione della Compagnia del Barone Rampante di Borgio Verezzi:Romeo e Giulietta’ di William Shakespeare, traduzione e adattamento di Fausto Paravidino, con il giovane Manuel Zicarelli e i ragazzi della Compagnia, per la regia di Carlo Orlando e Eva Cambiale; per l’occasione, sul palco verezzino protagonisti sia i giovani ‘baronetti’ della ormai decennale Scuola di Teatro borgese, sia attori professionisti;

 

  • a seguire, sabato 9 luglio, uno speciale concerto dedicato ai 50 anni del Festival, con la Giovane Orchestra della Riviera dei Fiori “Note Libere” (circa 50 orchestrali dagli 8 ai 20 anni) che si esibiranno in un particolare repertorio di musiche collegate alla storia e alle colonne sonore del Festival (il concerto, in fase di studio, è il frutto della collaborazione fra il direttore dell’orchestra, Maestro Fabrizio Ragazzi, e il direttore artistico Delfino).

 

A margine del cartellone, tante le iniziative straordinarie per celebrare il Cinquantennale del Festival:

 

  • realizzazione di un libro sui 50 anni di storia del Festival Teatrale, dal taglio agile e divulgativo, contenente ricordi e aneddoti di alcuni storici protagonisti del Festival, l’elenco degli spettacoli e degli attori, fotografie e la presentazione essenziale di ciascuna edizione: il libro va ad integrarsi col museo permanente all’aperto intitolato ‘Una Storia lunga un Festival’, che con i suoi 49 pannelli informativi ed iconografici disseminati lungo le vie del paese, ha creato un percorso conoscitivo e culturale particolarmente significativo per Borgio Verezzi che si conferma ‘Paese del Teatro’;
  • Mostra del Cinquantennale, con fotografie e manifesti relativi ai 50 anni di storia del Festival: foto di scena, protagonisti, dietro le quinte, per far ripercorrere al pubblico le tappe del successo di questo storico evento; allestita all’aperto in occasione della Prima del Festival, resterà poi visitabile lungo tutto il periodo del Festival presso un locale comunale;
  • creazione di un logo ad hoc per il Cinquantennale, che caratterizzerà tutti gli stampati e la comunicazione di questa edizione, a cura degli studenti dell’Istituto Professionale di Finale Ligure IPSIA – sezione Promozione Commerciale e Pubblicitaria;
  • realizzazione di una locandina d’artista con disegno ad hoc per il Cinquantennale, a cura del docente e disegnatore Prof. Sergio Olivotti;
  • esposizione/mostra di poster d’autore dedicatia singoli spettacoli classici andati in scena in questi 50 anni di Festival, realizzati a cura di dieci artisti italiani che si sono resi disponibili;
  • concorso graficonazionale per la realizzazione di una illustrazione/locandina dedicata a Gilberto Govi, nel cinquantesimo dalla scomparsa dell’attore, con partecipazione aperta agli studenti delle scuole superiori di tutta Italia (in corso, scadenza consegna al 31.5.2016);
  • realizzazione di gadget vari, celebrativi dell’occasione, destinati alla vendita al pubblico o quali omaggi di rappresentanza.

Fra gli eventi collaterali che andranno ad arricchire il Festival, ricordiamo il prestigioso 46° Premio Veretium per la Prosa, il Premio Camera di Commercio Riviere di Liguria, l’edizione speciale del contest fotografico #verezzinfestival e il Vernissage inaugurale Prima della Prima curato dai volontari dell’Associazione ‘Verezzi.net’.

Stefano Delfino, direttore artistico:

“La ricorrenza del Cinquantennale deve essere una festa, da celebrare con il sorriso, ed è anche per questo che il ricco cartellone ha avuto un occhio di riguardo per le commedie.

Sono convinto che sia un programma importante e vario, in grado di andare incontro ai gusti del nostro pubblico, e sia costellato da protagonisti di gran nome, molti dei quali per la prima volta a Verezzi. Tante le novità, gli eventi collaterali e, soprattutto, un’attenzione particolare rivolta alle nuove generazioni, anche nella speranza che vogliano raccogliere il testimone per i prossimi 50 anni”.

Milena Vukotic Marina Massironi LuciaPoli

Giu 2007, Roma: Lello Arena. © Gerald Bruneau / Grazia Neri

Giu 2007, Roma: Lello Arena. © Gerald Bruneau / Grazia Neri

Gianluca Guidi Giampiero Ingrassia Foto Gaia De Laurentiis 2_ph Azzurra Primavera

 

FacebookTwitterPinterestGoogle +Stumbleupon